Dove trovarci

Come Thomas Tuchel ha alzato l’asticella in casa Chelsea

La prima semifinale di FA Cup ha visto trionfare il Chelsea di Thomas Tuchel, vittorioso per 1-0 sul potente Manchester City di Pep Guardiola . Una partita molto tattica dove le squadre, in particolare i Blues, hanno aspettato la mossa dell’avversario senza mai rischiare troppo. Grazie ad una fulminea ripartenza, tipica del gioco di Tuchel, il Chelsea ha chiuso la partita al 55’ con un gol di Ziyech, su assist di Timo Werner.

importante analizzare come il manager tedesco ha trasformato i Blues in una squadra cinica e pragmatica, che non concede spazio all’avversario e che ha saputo prevalere su un club di grande spessore tecnico come i Citizens.

 

IL CAMBIAMENTO

Tuchel subentra al posto di Frank Lampard sulla panchina del Chelsea il 26 gennaio 2021. L’allenatore tedesco arriva fresco di esperienza al Paris Saint-Germain, che ha deciso di esonerarlo in largo anticipo, nonostante una finale di Champions League raggiunta nella precedente stagione.

“Vorrei ringraziare il Chelsea per la fiducia in me e il mio staff. Abbiamo il massimo rispetto per il lavoro e il lascito di FrankLampard in questo club. Allo stesso tempo, non vedo l’ora di incontrare di squadra e giocarcela nel campionato più avvincente. Sono grato di far parte della famiglia Chelsea.”

Thomas Tuchel

Il primo cambio che viene apportato alla formazione è il passaggio del 4-3-3 ,spesso adottato da Lampard, ad un 3-4-2-1. Una difesa a 3, spesso utilizzata da Tuchel nel passato, un centrocampo composta dai due terzini e due centrocampisti di sostanza e qualità, ed un reparto offensivo formato da due trequartisti ed un “falso nueve”.

Fonte immagine: profilo Instagram @chelseafc

Dal suo arrivo i cambiamenti nei risultati e nella difesa, che ha subito praticamente 20 gol senza il lavoro di Tuchel, sono stati instantenei. La squadra ha ritrovato quella fiducia necessaria per andare avanti in Champions League, ed a continuare la rincorsa ad un posto in Europa nella Premier League. Calciatori sfiduciati e reduci da periodi negativi come Havertz e Werner sembrano aver ritrovato la loro dimensione. La difesa si è trasformata in una delle più forti in Europa per i numeri recenti, e l’allenatore ha trovato la composizione tattica ideale per esprimere il suo calcio.

Prima della partita contro il Manchester City di FA Cup, l’allenatore dei “blues” ha rilasciato delle dichiarazioni in favore di Guardiola:

 “Guardiola ha esercitato una forte influenza su di me, quando allenava il Barcellona e non avevo modo di conoscerlo personalmente guardavo ogni sua partita. Ero molto colpito dal modo in cui rendeva possibile il successo. Dallo stile di gioco offensivo e di possesso palla che avevano i ragazzi cresciuti nelle giovanili blaugrana. La cosa più impressionante era la loro mentalità, il modo in cui difendevano in fase di non possesso. Ho imparato molto guardando giocare il Barça di Guardiola.”

Thomas Tuchel

GIOCATORI CHIAVE

La chiave di questa squadra è sicuramente una fase difensiva capace di trasformarsi in breve tempo, grazie ad una linea mediana guidata dalle menti di Jorginho e Kante, in una rapida ripartenza. I due centrocampisti hanno svolto una grandissima partita, come d’altronde  l’intera squadra in maglia blu. I tre difensori Azpilicueta, Thiago Silva e Rudiger sono stati sicuramente i migliori della formazione, a conferma di una solidità che ha ormai raggiunto grandissimi livelli.

Fonte immagine: profilo Instagram @chelseafc

Il capitano spagnolo ha pressato e rincorso fino al 90’ ogni giocatore del Manchester City, dimostrando grande stato di forma. Il brasiliano ex PSG ha abbandonato il campo dopo un’ottima gara per via di problemi fisici, lasciando spazio al giovane Zouma. Spicca anche la prova di Rudiger, che ha letteralmente dominato sul gioco aereo.

Lo stesso Kepa si è mostrato in giornata e senza grandi insicurezze. I due terzini Reece James e Ben Chilwell sono apparsi sempre pronti nella fase difensiva, oltre che reattivi nella controffensiva. Pulisic e Ziyech hanno spesso scambiato la loro posizione con Timo Werner, apparso in difficoltà dal punto di vista realizzativo.

 

LATO CITY

Il Manchester City invece ha provato a sfondare la difesa del Chelsea tramite il solito possesso palla prolungato alla ricerca di qualche spiraglio, ma che non ha portato a nessuna grande occasione. Complice anche l’infortunio di Kevin De Bruyne, faro del gioco del City oltre che giocatore più importante all’interno della rosa, i Citizens non sono riusciti a trovare la via del gol.

In fase difensiva, invece, la squadra si è fatta trovare spesso impreparata, come nell’occasione del gol. Grazie ad un’apertura di Jorginho è partita l’azione di Werner che, dopo una decisione sbagliata in uscita da parte di Ederson, ha servito l’assist a Ziyech, per il gol che poi porterà i Blues in finale. Il match si è dunque dimostrato un coronamento del grande lavoro svolto da Tuchel nel corso di questi mesi, in cui ha trasformato una squadra grezza, ma con grande talento, in una realtà solida e costante

Fonte immagine: profilo Instagram @mancity

Il City invece sembra aver perso la giusta condizione. I Citizens dovranno assolutamente ritrovarla in vista delle semifinali di Champions League contro il Paris Saint-Germain. Questa sconfitta può significare un grande campanello d’allarme? Inoltre, Guardiola dopo la partita ha avuto una discussione con i giornalisti che hanno accusato la sua squadra di non essersi impegnata nella competizione:

“Abbiamo avuto due giorni e mezzo per recuperare e tutti meritano di giocare. Non potete dire che diamo poco peso a questa competizione, limitatevi a dire che abbiamo perso questa partita.”

Pep Guardiola

IN CONCLUSIONE…

Il match dimostra in maniera netta il grande spessore tattico presente nel calcio d’oltremanica, il lido più ambito per i migliori allenatori al mondo. La partita a scacchi fra Guardiola e lo “Sportwissenschaftler” tedesco è un vero e proprio indicatore di qualità calcistica, uno spessore che solamente l’Inghilterra, ad oggi, è in grado di offrire.

 

immagine di copertina estratta dal profilo Twitter ufficiale @Chelseafc

Lascia un commento

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Archivio generico