Dove trovarci

Chelsea, arriva subito un premio per Tuchel

Thomas Tuchel, allenatore del Chelsea, si è aggiudicato il premio Barclays Manager of the Month per il mese di marzo.

 

Arrivato sulla panchina dei Blues negli ultimi giorni di gennaio, ha decisamente migliorato le sorti del club. Prestazioni convincenti e continuità di risultati hanno permesso al tedesco di ricevere questo meritato riconoscimento.

Sono davvero felice di aver ricevuto questo premio e credo che sia un grande risultato per tutto il club e per tutti quelli che sono coinvolti nel mettere insieme la squadra per giocare ogni settimana.  Il premio non sarebbe stato possibile se non fosse stato per il duro lavoro di tutto il mio staff tecnico e del team che mi supporta e lavora per portare la squadra verso il successo. Voglio infine ringraziare i giocatori per il loro duro lavoro e il loro impegno. Speriamo di poter continuare questa corsa fino a fine stagione

CAMBIAMENTI

Dopo le difficoltà di Frank Lampard, dovute alla poca esperienza e alle eccessive pressioni mediatiche, il patron Roman Abramovič ha scelto di affidarsi alle idee di Thomas Tuchel.  I risultati poco esaltanti e un gioco poco efficace, in seguito alla faraonica campagna acquisti estiva (Kai Havertz, Timo Werner, Ben Chilwell, Hakim Ziyech, Edouard Mendy, Thiago Silva), hanno convinto il patron russo a cambiare gestione tecnica.

tuchel

Fonte dell’immagine: profilo instagram del Chelsea

Thomas Tuchel era reduce dal clamoroso esonero al Paris Saint Germain. Un esonero tanto improvviso quanto inaspettato, considerando che proprio lui, poco più di tre mesi prima, aveva portato i parigini a giocarsi la finale di Champions contro il Bayern Monaco. Le sue qualità che hanno convinto Abramovič ad optare per il cambiamento sono la capacità di far giocare bene le squadre, e la capacità di gestire con diligenza un corposo organico formato da tanti fuoriclasse.

IDEE AL SERVIZIO DELLA SQUADRA

In soli due mesi il mister ha cambiato radicalmente il volto del Chelsea. La prima scelta è stata quella di cambiare il modulo. Il precedente 4-2-3-1 di Lampard non permetteva ai calciatori di esprimersi al meglio. La difficoltà percepita era la difficile coesistenza di parecchi giocatori, soprattutto quelli offensivi. La palla circolava poco e i giocatori più tecnici non riuscivano a mettere in difficoltà le difese avversarie. L’idea con la quale si è presentato Tuchel è quella di rinunciare ad uno dei tre trequartisti ed inserire un difensore per giocare con una difesa a tre. Quella che poteva sembrare una scelta attendista e rinunciataria si è rivelata proprio la chiave che ha sbloccato il gioco dei Blues.

MODIFICHE TATTICHE

I difensori centrali (Thiago Silva, Rudiger, Azpilicueta, Christensen, Zouma) permettono al Chelsea di alzare il baricentro di gioco, garantendo anche una certa solidità. I terzini (James, Chilwell, Marcos Alonso, Emerson Palmieri, Odoi) diventano degli esterni di centrocampo. La loro qualità si rivela importante per velocizzare la manovra nella costruzione. La fluidità di gioco che ne deriva permette loro di tirare spesso in porta e di concludere le azioni. Inoltre aumentano anche le possibilità di sfidare il difensore avversario nell’uno contro uno.

Fondamentale è il lavoro svolto dai due centrocampisti centrali. Imprescindibile Kantè per l’interdizione e per il dinamismo. Importantissimi Jorginho e Kovacic per le geometrie e per il ritmo. L’attaccante centrale è accompagnato da due trequartisti (Pulisic, Mount, Ziyech, Havertz), ai quali è garantita una certa libertà di movimento. Svolgendo meno compiti difensivi hanno la possibilità giocare maggiormente in prossimità dell’area avversaria. La produzione offensiva della squadra aumenta insieme alla loro pericolosità.  I movimenti dei centrocampisti centrali, le sovrapposizioni degli esterni, un palleggio veloce e le varie rotazioni hanno il fine di rendere gli attaccanti (Werner, Giroud, Abraham) letali in zona gol.

Fonte foto: profilo Instagram Chelsea

La qualità di gioco raggiunta è stata anche accompagnata da ottimi risultati. Finora il suo Chelsea è imbattuto. In campionato è in piena corsa Champions. Prestigiose le vittorie contro Tottenham, Liverpool ed Everton. In Champions ha eliminato il pericoloso Atletico Madrid, mostrandosi superiore su tutti i piani. I prossimi match saranno decisivi. Da non perdere la sfida con il Porto in Champions, e la semifinale di FA CUP contro il Manchester City.

Fonte dell’immagine in evidenza: profilo Twitter Chelsea

Lascia un commento

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Archivio generico