Connect with us

Calcio Internazionale

Turchia, il campionato prosegue e i calciatori protestano

Pubblicato

:

In Europa c’è ancora un campionato che prosegue nonostante tutti gli altri si siano bloccati a causa dell’emergenza coronavirus. Si tratta della Super Lig turca, disputata in uno Stato che conta 200 infetti e 2 morti. Erdogan ha deciso di non prendere provvedimenti e l’unica dichiarazione al popolo è stata quella di stare a casa il più possibile.

Il campionato però, prosegue a porte chiuse e i calciatori non ci stanno, facendo valere la propria protesta. I primi a far sentire la propria voce sono stati i giocatori con esperienza in altri Paesi europei come Obi Mikel, Falcao e Muslera. Il gesto più eclatante lo ha compiuto il nigeriano ex Chelsea, il quale stufo della noncuranza della Federcalcio turca ha rescisso il proprio contratto con il Trabzonspor:

“La vita di ciascuno di noi viene prima di ogni altra cosa, non mi sento tranquillo in questa situazione, né me la sento di giocare. Ci si dovrebbe fermare, annullare tutta la stagione agonistica”.

LA SITUAZIONE

Diversi tifosi non hanno ben digerito le parole di Obi Mikel, accusandolo addirittura di essere un vile. Giocatori importanti come Falcao e Drogba sono però intervenuti in sua difesa, sostenendo a loro volta quanto sia indispensabile in questo momento mettere il calcio da parte.

Alla protesta comune si è unito anche Fernando Muslera, postando un duro sfogo sui social:

“Perché solo noi continuiamo a giocare mentre tutta Europa si è fermata e i campionati posticipati?”.

Le federazioni continuano però a ignorare la protesta dei calciatori e per ora il campionato è destinato a disputarsi regolarmente. Non è da escludere che i giocatori possano ponderare l’idea di un protesta più evidente, come il rifiutarsi di scendere in campo. La lotta al virus è però prima di tutto una battaglia al tempo, se qualcosa cambierà dovrà avvenire il prima possibile.

Fonte immagine copertina: profilo IG @galatasaray

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Bundesliga

Brekalo vicino al ritorno in Italia: trattativa avanzata col Bologna

Pubblicato

:

Brekalo

Secondo quanto raccolto da TMW, Josip Brekalo sarebbe a un passo dal ritorno in Serie A. Il Bologna di Thiago Motta ha trovato l’intesa con il Wolfsburg. L’esterno croato è una richiesta esplicita del nuovo allenatore rossoblù che proverà a rilanciarlo dopo i sei mesi bui in Germania che gli sono costati la convocazione al Mondiale.

Brekalo aveva segnato 7 gol nella scorsa annata con il Torino, ma i granata preferirono non riscattarlo ritenendo troppo esoso il costo del cartellino. Al suo ritorno in Germania, nonostante gli ottimi risultati della squadra, il giocatore scuola Dinamo Zagabria ha registrato solo sette presenze e quasi tutte da subentrato.

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Messi come Maradona: ventunesima presenza al Mondiale

Pubblicato

:

Messi

Lionel Messi si appresta a giocare contro il Messico la partita più importante del Mondiale. In caso di sconfitta arriverebbe l’eliminazione ma il fenomeno del PSG può contare su una coincidenza non da poco. Partendo titolare, oggi, raggiunge le 21 presenze a un Mondiale raggiungendo Diego Maradona come il calciatore argentino più presente.

Questo traguardo arriva il giorno dopo il secondo anniversario della morte del Diez eterno. Una coincidenza non da poco che chissà non possa rappresentare il passaggio di consegne tanto atteso con una prestazione stellare di Messi. L’ex stella del Barcellona è al suo ultimo Mondiale e vincerlo lo metterebbe finalmente e per sempre sullo stesso piano del grande Maradona.

Continua a leggere

Calcio Internazionale

La Francia supera il girone e sconfigge la maledizione

Pubblicato

:

Francia

La Francia vince anche contro la Danimarca negli ultimi minuti per 2-1 e ottiene il pass per gli ottavi di finale. Nonostante la relativa superiorità nel raggruppamento non era per nulla scontato questo risultato per i transalpini. Gli ultimi campioni del Mondo in carica a passare il girone sono stati i giocatori del Brasile nel 2006, quando raggiunsero i quarti di finale.

La Francia riesce così a sfatare il tabù della maledizione dei campioni del Mondo, vincendo e convincendo, cosa che Italia, Spagna e Germania non sono riusciti a fare. Adesso la squadra di Deschamps dovrà pensare a mantenere il primo posto. Basta un punto contro la Tunisia o comunque un Australia non vincente contro la Danimarca. La Francia potrebbe anche perdere e l’Australia vincere ma servirebbe un miracolo dei Socceroos per ribaltare la differenza reti.

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Theo Hernandez decisivo anche in Nazionale: la statistica

Pubblicato

:

Theo

La Francia ha segnato ancora al Mondiale e lo ha fatto con Mbappe, assistito dal solito Theo Hernandez. Quella che ha preso forma è una della fasce sinistre più esplosive e decisive della storia dei Mondiali. Il terzino del Milan nello specifico ha fornito un assist per la seconda partita consecutiva.

Dal 1966, Mondiale dal quale è presente questo dato, mai nessun terzino aveva fatto due assistenze consecutive a una Coppa del Mondo. Lui insieme a Mbappe ha creato il gol del momentaneo vantaggio contro la Danimarca, dopo che nella prima partita aveva servito il suo compagno al Milan, Olivier Giroud, per un semplice gol di testa.

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969