Dove trovarci

Generico

Tutti i numeri di Inter-Sampdoria

Tutti i numeri di Inter-Sampdoria

Botte da orbi nel posticipo di ieri della nostra Serie A. La Sampdoria è riuscita ad espugnare San Siro, decisiva la rete su rigore di Fabio Quagliarella. Terza vittoria nelle ultime quattro partite per i blucerchiati che hanno dimostrato lucidità e freddezza. Vediamo, con l’aiuto delle statistiche, le prestazioni di entrambe le compagini.

INTER

I nerazzurri reduci da buone prestazioni hanno trovato, però, nella Sampdoria un valido avversario, capace di limitare le sortite offensive dei padroni di casa. L’Inter è sicuramente la squadra che si è resa maggiormente pericolosa con 18 tiri totali. Nel match di San Siro, a Icardi e compagni, è mancata sicuramente la precisione, inquadrando lo specchio solamente 5 volte. L’atteggiamento coraggioso della retroguardia doriana, ha creato non poche difficoltà al tridente avversario. Per 8 volte, infatti, è stata giudicata irregolare la posizione di un giocatore interista. I nerazzurri dominano nella statistica riguardante i cross (soprattutto grazie a Candreva) ben 46 contro i 12 dei blucerchiati. L’Inter è stata la squadra che battuto più corner in questo match: 16 contro i 2 della formazione di Giampaolo. Brusco stop per Pioli e i suoi che perdono, forse, l’ultimo treno per la Champions League.

SAMPDORIA

Serata da incorniciare per la formazione ospite che guadagna altri tre punti fondamentali. La sconfitta subita in casa contro la Juventus sembra aver dato una marcia in più agli undici di Genova, rigenerati dopo quest’ultimo successo in uno stadio prestigioso come quello di San Siro. La Samp ha tirato per meno volte in porta rispetto alla squadra di casa: 11 tiri contro 18, tra cui 3 nello specchio. I due gol segnati dimostrano la concretezza dei blucerchiati, autori di prestazioni discrete nelle ultime 4 gare. Nei duelli in mezzo al campo Giampaolo & Co. hanno dimostrato di sapersela giocare contro l’irrobustito centrocampo nerazzurro. 14 gli intercetti doriani contro i 17 dell’Inter, tre in meno rispetto alla formazione di casa. A viso aperto anche i duelli aerei tra le due compagini: 43% Sampdoria e 57% Inter, le percentuali di scontri sui palloni vacanti tra le due squadre.
In ottima forma anche il reparto offensivo della squadra ligure: la Samp si è fatta cogliere soltanto 2 volte in fuorigioco e i movimenti delle due punte (Quagliarella e Schick) hanno fatto la differenza in merito alle chances create.

CONFRONTO DIFENSIVO

Vediamo adesso le due linee difensive dei club. Il confronto tra le due difese vede uscire vittoriosa, sicuramente, la retroguardia doriana. Si è dimostrata un vero e proprio muro, abile nel rispedire al mittente i tentativi avversari. Gli attacchi interisti sono stati respinti ben 42 volte da Silvestre & Co contro le 17 della controparte nerazzurra. Le due squadre si sono equivalse in merito ai contrasti effettuati: 17 per parte. Più nervosi gli uomini di Pioli: 14 i falli fatti dai nerazzurri contro i 12 dei blucerchiati. Il premio Fair Play (se cosi possiamo chiamarlo) lo vince la Samp: la compagine ligure non ha collezionato nessun cartellino.

CONFRONTO OFFENSIVO

L’Inter, come avevamo già accennato, ha tirato di più in porta rispetto agli avversari (18 contro 11). Più disordinati del solito gli uomini di Pioli, cinici e ordinati quelli di Giampaolo. Significativo il numero di conclusioni effettuate: 5 a 4 per i lombardi. Per quanto riguarda il possesso del pallone le due squadre hanno spartito equamente il bottino: 50%. Una Sampdoria ordinata, organizzata e cinica ha avuto la meglio su un’Inter confusionaria, che ha cercato di spingere dal punto di vista offensivo esclusivamente tramite le giocate dei propri singoli.

Lascia un commento

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Altro in Generico