Connect with us

Flash News

Udinese-Roma, Sottil:” Siamo stati straordinari”

Pubblicato

:

Udinese Roma

Andrea Sottil, è apparso molto soddisfatto al termine del match che ha visto il suo Udinese sconfiggere la Roma con un netto 4-0. I friulani sono la vera sorpresa di questo inizio di stagione; 10 punti in 5 partite e quarto posto in classifica. Il tecnico bianconero, ai microfoni di Dazn, ha dichiarato:

Siamo in un ottimo momento, la squadra è in crescita e stiamo molto bene fisicamente. Abbiamo lavorato per pressare gli avversari più alti, perché abbiamo le caratteristiche per farlo a prescindere dall’avversario. Stiamo cercando di costruire una nostra identità, e oggi siamo stati straordinari. Abbiamo giocato contro una squadra fortissima ma siamo sempre riusciti ad andare in avanti con coraggio, e abbiamo giocato anche un buon calcio, creando tantissimo e ripartendo bene con delle transizioni che abbiamo nel nostro DNA, e che diventano devastanti. Ho la fortuna di allenare giocatori di grande motricità. Abbiamo concesso poco alla Roma, chiudendo il gioco all’interno, in cui sono bravi, e complimenti ai ragazzi perché la vittoria è meritata. Dobbiamo scivolare a 4, mantenendo il quinto alto. Abbiamo giocato un buon calcio, non abbiamo corso solamente dietro alla Roma, come contro la Fiorentina. Anche l’inserimento di Arslan e Samardzic per tenere più la palla ci ha consentito di fraseggiare bene, anche se possiamo migliorare sul possesso palla. I ragazzi hanno giocato bene palla a terra, come l’avevamo preparata”.

Su Pereyra:

Il Tucu è un giocatore straordinario, ci dà un appoggio largo e ci fa salire dandoci anche qualità, è un riferimento a cui possiamo ancorarci per creare delle situazioni. Avendo più uomini in avanti, possiamo sfruttare la qualità di Pereyra, Deulofeu, Udogie e altri. La rosa è competitiva, molto forte, e tutti i giorni lavoriamo per crescere, coinvolgendo tutti, alternando i giocatori. Questo deve essere il nostro marchio di fabbrica; dobbiamo essere consapevoli delle nostre forze ma tenere i piedi per terra, crescendo e migliorando. Vogliamo essere protagonisti, ma senza perdere la fame, la cattiveria agonistica, l’umiltà, la ferocia calcistica che sono i marchi di fabbrica di questa società come ho appreso qui da calciatore. Infine, a proposito del suo modello ideale di allenatore:

“I miei riferimenti come allenatori? Da calciatore ne ho avuti molti, ma devo essere me stesso. Un nome? Spalletti, che secondo me è un allenatore geniale, che ha sempre idee molto belle e trasmette alla squadra il coraggio di giocarsi le partite“.

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Flash News

Inter, l’era Handanovic sta finendo: pronto Onana

Pubblicato

:

Handanovic

La porta dell’Inter di Simone Inzaghi può ospitare un solo portiere, ma le opzioni per il tecnico ex Lazio sono due.

Handanovic e Onana. Il capitano, forte di lunghi anni di parate importanti e il nuovo arrivato, voglioso di ottenere la maglia da titolare. L’alternanza dei due fra i pali dei nerazzurri è uno dei temi conduttori dell’anno.

Come riporta la Gazzetta dello Sport nell’edizione di oggi, “L’era di Handanovic , una lunga tirannia, è al tramonto: c’è solo da capire quando Onana gli succederà.”

Nell’ultima sfida di Champions League giocatasi martedì sera a San Siro, il 26enne ex Ajax si è reso protagonista di un’ottima prestazione contro il Barcellona di Xavi ed è stato capace di mantenere il clean sheet con grandi parate.

Come riporta la rosea, il capitano sloveno dell’Inter avrebbe capito ed ormai accettato che il suo ruolo tra i pali verrà ricoperto dal camerunense.

L’unico nodo ancora da sciogliere è quando avverrà concretamente il passaggio del testimone nei prossimi impegni ufficiali, molto ravvicinati tra di loro. Molto probabilmente si continuerà con questa alternanza tra portiere di coppa e portiere di campionato a cui Inzaghi ci ha abituato.

Continua a leggere

Calciomercato

Griezmann, si va verso la permanenza all’Atletico

Pubblicato

:

Griezmann

Come riporta Fabrizio Romano sul suo account Twitter, Antoine Griezmann rimarrà con ogni probabilità all’Atletico Madrid. Dopo l’indiscrezione uscita ieri sull’edizione quotidiana de El Mundo Deportivo, il desiderio di Simeone verrà realizzato.

L’attaccante francese campione del Mondo, arrivato ai Colchoneros in prestito dal Barcellona, non sarebbe stato riscattato a fine stagione a causa di cifre troppo alte. Dopo una lunga trattativa con i catalani, la società di Madrid pagherà una cifra intorno ai 22 milioni di euro bonus compresi.

L’affare sembra essersi sbloccato e l’ufficialità è solo una questione di tempo. La volontà di rimanere a Madrid da parte del giocatore 31enne è sempre stata chiara e ha rappresentato l’ago della bilancia nell’affare tra i due club spagnoli.

Continua a leggere

Flash News

Lutto nel mondo del calcio: è morto Gian Piero Ventrone

Pubblicato

:

L’intero mondo del calcio piange la scomparsa di Gian Piero Ventrone, ex preparatore atletico della Juventus dal 1994 al 1999 e, al momento, fitness coach del Tottenham di Antonio Conte.

Il Marine, così soprannominato da tutti quanti, si è spento a 62 anni a causa di un malore. Tra le altre esperienze, oltre ai bianconeri, anche Ajaccio (con Ravanelli), Catania e in Cina al Guanzhou di Cannavaro, fino a riabbracciare Conte agli Spurs, dopo averlo seguito da giocatore.

Continua a leggere

Flash News

Juventus, il valzer degli infortuni in vista del Milan

Pubblicato

:

Juventus

Archiviato il successo di ieri contro il Maccabi Haifa in Champions League, la Juventus si prepara ad affrontare la trasferta a San Siro contro il Milan in programma sabato sera alle 18.

bianconeri arriveranno al weekend con un grosso punto di domanda che va sotto il nome di Arek Milik. L’attaccante polacco, protagonista indiscusso dell’attacco juventino in questo inizio di stagione, ha avuto un problema fisico dopo la sfida con il Bologna.

L’averlo risparmiato ieri è stata sicuramente la scelta migliore. Come riporta Tuttosport però, l’affaticamento muscolare non è da sottovalutare se si vogliono evitare possibili ricadute anche più gravi. La punta connazionale di Lewandowski potrebbe rimanere fuori un’altra partita, saltando cosi la sfida con i Campioni d’Italia.

Nella gara europea di ieri dove sono arrivati i primi tre punti del percorso Champions, l’infortunio di Mattia De Sciglio è stata una delle poche note stonate della serata.

La Juve attende le prossime ore per capire le novità sullo stop del terzino, che ha accusato un problema muscolare alla coscia destra. I test strumentali si terranno oggi al J Medical, ma è scontato dire che sia impensabile vedere l’esterno 29enne sul rettangolo di gioco milanese.

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969