Connect with us

Generico

Una nuova Galassia: Young Real

Pubblicato

:

Succede a un tratto nella storia di tutti i grandi club che si debba rifondare: i grandi giocatori che hanno aiutato a vincere tanto invecchiano e le loro prestazioni non potranno garantire un futuro fatto di altrettante vittorie, e altri, affamati di nuovi obbiettivi, lasciano la squadra cercando fortuna altrove. È ciò che e successo questa estate al Real Madrid campione di tutto, con Ronaldo alla Juventus e una rosa satolla dai troppi titoli conquistati nelle stagioni di Zidane. Sembrava aver dato tutto quel gruppo, e anche la sconfitta di domenica, la sesta in Liga, contro la Real Sociedad al Bernabeu avvalorava questa tesi. Eppure, dalle ceneri lasciate sparse sul campo del Bernabeu contro i baschi, si è rivelata una nuova fiamma: quella della gioventù Blanca, un cambio di rotta iniziato con Ceballos e continuato con Vinicius Jr, che oggi, con Diaz, non può che essere una realtà.

Real Madrid campione del Mondo con in prima fila moltissime delle nuove stelle della futura e presente galassia Blanca

MAI PER CASO

Non è un caso allora che Perez abbia investito 17,3 milioni di euro (dati Trasfermarkt) per portare al cospetto della casa Blanca Brahim Diaz, il trequartista diciottenne ex Manchester City e oggi nuova stellina del Real Madrid. Non è un caso, così come non lo sono stati gli investimenti fatti per Dani Ceballos (16,5 milioni, classe ‘96), Mariano Diaz (25 milioni, classe ‘93) e, soprattutto, per Vinicius Jr (50 milioni, classe 2000). Una serie infinita di talenti cristallini a cui possiamo aggiungere i gioielli della cantera Blanca che da Asensio (classe 1996 e titolare ormai inamovibile) in avanti stanno regolarmente trovando spazio in prima squadra: Nacho Fernandez, Dani Carvajal per citare i due più affermati insieme a Lucas Vazquez (classe ‘91), Marcos Llorente e Regullon per citare i neofiti dello spogliatoio delle stelle.

UNA NUOVA GALASSIA

Per il Real questa è una nuova realtà mai sperimentata in precedenza: dopo anni di spese folli e campioni dai nomi altisonanti, il Real di Perez ha deciso di rendersi all’avanguardia anche nei confronti del futuro portandosi a casa talenti dal sicuro avvenire da far crescere con il dna madridista. Una cantera moderna, che ai frutti della terra madrilena aggiunge i più promettenti raccolti del mondo intero assimilandoli tutti in una prima squadra comunque infarcita di campioni. Una stella si e spenta cambiando squadra? Florentino ha già in serbo una nuova Galassia per rimpiazzarla.

Vittoria in coppa di Spagna grazie al goal di Cristo

IL MONDO GUARDA IL REAL

Anni fa era il Barcellona a puntare sui giovani canterani e sui talenti in giro per il mondo. Oggi non solo i ruoli sembrano invertiti ma sembra che il Real Madrid abbia totalmente cambiato rotta: Regullon ha già toccato quota 14 presenze in stagione nonostante si giochi il posto con un mostro sacro come Marcelo, Vallejo ha collezionato 8 presenze in questa prima parte di stagione così come Marcos Llorente e Federico Valverde, entrambi centrocampisti, sono rispettivamente a quota 10 e 9 presenze stagionali. Al loro fianco altri giovanissimi esponenti della cantera madridista come Fidalgo, Cristo e Gracia: tutti a disposizione di Santiago Solari e presenti a tabellino con almeno una presenza a testa. Nella top ten delle squadre favorite per la vittoria finale in Champions League, il Real occupa il secondo posto per media età (26,4), dietro solo ai prodigiosi ragazzi del Borussia Dortmund (24,8) ma davanti a Bayern Monaco (26,5), Liverpool e City (26,6), Barcellona (27), Atletico Madrid (27,4), Manchester United (27,5) e Juventus (28,4). Non solo, perché nella storica sconfitta subita tra le mura del Bernabeu contro il CSKA Mosca in Champions League, gli attuali detentori dei titoli di campioni d’Europa e del Mondo hanno schierato il nono undici più giovane della competizione con una media età di 24,3 anni.

BRAHIM DIAZ

Classe ’99, il trequartista ex City torna a casa dopo anni passati a formarsi sui campi del nord Europa. La squadra di Guardiola lo acquista nel 2014 dalle giovanili del Malaga (voluto dall’ingegner Pellegrini) e lo affida alla trafila delle giovanili dove farà vedere grandissime cose.

Alcune delle giocate di Brahim Diaz con la maglia del City: ambidestro, il trequartista appena acquistato dal Real dimostra vera duttilità potendo giocare in ogni zona della trequarti avversaria.

Il 21 settembre 2016 esordisce in prima squadra sotto il comando di Pep Guardiola, innamorato del talento brevilineo e ambidestro nato in Spagna. Nell’estate successiva fa parte della spedizione estiva negli States del Manchester City e impressiona per talento e costanza di rendimento: suo uno dei goal con cui i Citizens affonderanno il Real Madrid con un netto 4-0. La scintilla è ormai scoccata e il 21 novembre 2017 contro il Feyenoord fa il suo esordio anche in Champions League subentrando a Sterling; l’ultimo step prima del ritorno a casa con la maglia Blanca è datato 20 gennaio 2018, esordio in Premier League al posto di uno spremuto Leroy Sané nella partita vinta per 3-1 contro il NewCastle United. A poco meno di vent’anni può già vantare nel proprio palmares una Coppa di Lega inglese, una Premier League e un Community Shield, vinti tutti nella stagione appena passata.

La presentazione di Brahim Diaz al Bernabeu: acquisto da 17,3 milioni per Florentino Perez.

UN TRASFERIMENTO SIGNIFICATIVO

Nonostante le numerose sconfitte subite dal Real in questa stagione e le difficoltà fronteggiate nel corso di questa prima parte dell’anno calcistico, gli acquisti di giovani promesse come Brahim Diaz sottolineano la volontà ferrea da parte del Madridismo di cambiare rotta rispetto al passato: i grandi campioni ci sono e formano l’ossatura di una squadra destinata comunque a vincere e incantare le platee mondiali, ma i grandi acquisti si eseguiranno principalmente su una linea verde da far crescere e svezzare con il dna Madridista nelle vene. Il sangue blanco, corroborato dalla vicinanza di mostri sacri del calibro di Marcelo, Sergio Ramos, Gareth Bale, Karim Benzema, Tony Kross e Luka Modric, si alimenterà partita dopo partita nelle giovani stelle della galassia blanca per un cambio di rotta storico e importante al tempo stesso.

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Generico

L’Inter lascia l’ultima parola a Skriniar, sul rinnovo stop a rilanci

Pubblicato

:

Skriniar

A Milano sponda nerazzurra tiene banco la vicenda Milan Skriniar, il difensore e il suo rinnovo sono diventati una telenovela che la dirigenza si porta avanti da tempo. Vicenda vicina al punto finale, l’Inter difatti non rilancerà più, ora passa tutto per il difensore slovacco.

LE ULTIME SUL RINNOVO

Come riportato dalla Gazzetta dello Sport, il giocatore ha chiesto tempo per schiarirsi le idee, l’Inter però ha rafforzato la sua decisione e non si muoverà più dalla offerta già fatta pervenire qualche settimana fa. La dirigenza nerazzurra ritiene che non ci siano più margini per muoversi sui bonus, la parte fissa di stipendio è di 6 mln di euro. Si attende la risposta di Skriniar, non è del tutto scongiurato il rischio di perdere a zero il difensore, che potrebbe anche accettare la proposta dell’Inter.

Continua a leggere

Flash News

Bellingham su Rashford: “Felice per lui, dobbiamo continuare così”

Pubblicato

:

Inghilterra

Dopo la vittoria sul Galles per 3-0 Jude Bellingham è stato intervistato ai microfoni della Bbc, il centrocampista ha espresso la sua felicità per la prestazione di Marcus Rashford e per la sua prima doppietta in Nazionale: “Sono molto felice per Rashford, in partite così la pressione è alta anche per battere una punizione, ma lui l’ha calciata in modo fantastico. Lui è un grande giocatore, quando punta l’uomo mette sempre in difficoltà la difesa avversaria. Come altri giocatori che abbiamo in attacco lui fa la differenza, questa sera ci ha messo in un’ottima situazione ed ha meritato il premio come man of the match“.

Il Mondiale dell’Inghilterra proseguirà contro il Senegal agli ottavi di finale, gli africani non sono gli stessi senza Sadio Manè e l’Inghilterra partirà sicuramente favorita, ma Koulibaly e i suoi Leoni d’Africa venderanno cara la pelle.

Continua a leggere

Flash News

De Zerbi sul calcio inglese: “In Inghilterra c’è più voglia di attaccare”

Pubblicato

:

Skakthar, parla De Zerbi a Sportitalia

Roberto De Zerbi, allenatore del Brighton è intervenuto su Rai Sport ospite della trasmissione “Il Circolo dei Mondiali” anche e soprattutto per parlare dell’esperienza che sta vivendo in Inghilterra: “Quello inglese è un calcio un po’ diverso rispetto a quello italiano, in alcune cose è meglio e in altre peggio. Di sicuro la passione che c’è negli stadi, sia nel nostro che negli altri, è maggiore rispetto a quella che c’è oggi in Italia. I calciatori vivono le partite con meno pressione, c’è più gusto nel giocare e c’è tanta voglia di attaccare, in questo c’è un po’ differenza tra noi e loro”.

Dopo un inizio non buono la squadra di De Zerbi si è ripresa e al momento occupa la settima posizione in classifica.

Il tecnico ex Shaktar e Sassuolo sta portando e adattando la sua filosofia al metodo inglese e del Brighton, in un periodo non molto lontano potremmo ammirare De Zerbi come uno degli allenatori migliori in Europa e come eccellenza italiana.

Continua a leggere

Flash News

Stephanie Frappart dirigerà Costa Rica-Germania: prima arbitro donna nella storia dei Mondiali

Pubblicato

:

Tunisia-Australia

Costa Rica-Germania passerà alla storia già prima di essere giocata. La partita, che sarà valida per la terza giornata del girone E della Coppa del Mondo in Qatar, sarà infatti la prima ad essere arbitrata da una donna: Stephanie Frappart.

ASCESA FULMINEA

Per la 38enne francese ,Qatar 2022 è solo l’ultimo di un importante traguardo. Dopo aver diretto varie finali in territorio transalpino, Frappart è stata nel 2020 anche il primo arbitro donna designata per una partita di Champions League.

La Frappart aveva in realtà già debuttato in questa edizione della Coppa, come quarto ufficiale di gara in Messico-Polonia e adesso per la francese si prospetta un altro passo importante, che non sarà di certo l’ultimo.

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969