Connect with us
Ungheria-Italia, le pagelle del match: gli Azzuri volano alle Final Four!

La Nazionale

Ungheria-Italia, le pagelle del match: gli Azzuri volano alle Final Four!

Pubblicato

:

Donnarumma Milan

La partita Ungheria-Italia, match decisivo ai fini dell’accesso alla Final Four di Nations League del gruppo c che si disputerà il prossimo giugno, la vincono gli Azzuri con il risultato di 0-2 che hanno così conquistato l’accesso alla fase successiva della competizione. Fin dal primo minuto i ragazzi allenati da Mancini hanno ottenuto e conquistato il dominio territoriale ai danni dell’Ungheria creando in molte circostanze potenziali occasioni da gol. Decisive le reti realizzate da Raspadori al 27′ minuto e di Dimarco al 52′ minuto. Donnarumma un autentico muro quest’oggi, il portiere di proprietà del PSG è stato miracoloso in diverse occasioni. Di seguito le pagelle del match.

UNGHERIA

Gulácsi: 5,5 ⇒ Sbavatura al 5′ minuto di gioco sul tiro-cross di Cristante ed incolpevole sulle 2 reti realizzate dai ragazzi allenati da Mancini.

Lang: 5,5 ⇒ Disattento sul gol di Dimarco.

Orban: 5,5⇒Da un giocatore della sua esperienza in una partita così importante ci si aspetta di più. Lentezza in fase di costruzione oltre che a qualche “Defaiance” in fase difensiva.

A.Szalai: 5⇒ Molti palloni sbagliati in uscita oltre a svariati errori effettuati in fase difensiva. (Dal 75′ minuto Ádám: 6).

Fiola: 5⇒ Il giocatore della nazionale dell’Ungheria non è mai riuscito a superare Di Lorenzo. Fiola non è mai riuscito ad essere incisivo questa sera.

Nagy: 5⇒ Gravissimo errore sul gol che ha sbloccato l’incontro di Raspadori e sostituito al termine della prima frazione di gioco. Il peggiore in campo dell’Ungheria.

Shafer: 6 ⇒ Buona prestazione da parte del centrocampista classe 1999 di proprietà dell’Union Berlino, uno dei migliori dei ragazzi allenati da mister Rossi.

Milos: 6⇒ Il giovanissimo classe 2003 non ha sfigurato quest’oggi. Troverà sicuramente tanto spazio in futuro. ( dal 57′ minuto Gazdag: 6)

Nego: 6,5⇒ Il migliore dell’Ungheria. Spesso e volentieri il centrocampista classe 1991 ha creato scompigli alla difesa italiana creando occasioni di 1 vs 1 sulla fascia destra. (Dal 75′ minuto Bolla: 6).

Szoboszlai: 5,5⇒  Il trequartista del Lipsia non è mai riuscito quest’oggi ad incidere. Prestazione non sufficiente. (Dall’85’ minut0 Kleinheisler: s.v.)

Á.Szalai: 5,5⇒ Questa è stata la sua ultima sua partita con la maglia della nazionale dell’Ungheria. Grande acclamazione da parte dei suoi tifosi prima dell’inizio della partita. Non sufficiente comunque la sua prestazione quest’oggi. ( dal 74′ Adam: 6)

 

ITALIA

Donnarumma: 7,5⇒ 3 parate mostruose tutte in fila al 48’minuto di gioco oltre ad un miracolo al 54′ minuto sul colpo di testa a botta sicura di Styles. Un vero muro che ha letteralmente salvato il risultato; questa sera si è confermato come uno dei migliori portieri del panorama calcistico mondiale.

Toloi: 6,5 ⇒ A suon di ottime prestazioni ha sempre di più convinto mister Mancini. Anche questa sera pochissime sbavature contro l’attacco dell’Ungheria.

Bonucci: 6,5Leader. Spesso e volentieri il capitano della nazionale italiana è riuscito a trovare ottime verticalizzazioni per i centrocampisti e gli attaccanti. Solido anche nella fase difensiva.

Acerbi: 6,5 Propositivo. In fase difensiva il difensore dell’Inter non è mai stato trovato in difficoltà. Quest’oggi ha dispensato ai compagni la sua esperienza. (Dal 46′ minuto Bastoni: 6).

Di Lorenzo: 6,5⇒ Il capitano del Napoli ha dominato il duello sulla fascia destra del campo contro Milos. Ottima anche la fase offensiva oltre alla sua consueta prestazione solida difensiva. Salvataggio decisivo al quarantesimo minuto su una conclusione a botta sicura del difensore dell’Ungheria A.Szalai. (Dal 90′ Mazzocchi: s.v.)

Barella: 6⇒ Prestazione sufficiente da parte di Barella. Tante corse giuste e tanta grinta.

Jorginho: 6,5 Personalità. Il centrocampista di proprietà del Chelsea ha spesso e volentieri richiesto il pallone per iniziare la manovra. Sua l’imbucata ad imbeccare Cristante che, successivamente, ha effettuato l’assist per il gol dello 0-2. (dal 72′ minuto Pobega: 6)

Cristante: 6,5 Solido. Grande prestazione del centrocampista di proprietà della Roma che spesso e volentieri si è fatto trovare pronto a ricevere tra le linee. Suo l’assist per la rete di Dimarco.

Dimarco: 7,5 Inarrestabile. Il migliore in campo della nazionale Azzurra che ha condito la sua superba prestazione con la rete siglata dello 0-2. L’esterno sinistro dell’Inter non ha fatto rimpiangere l’assenza di Spinazzola. La sua rete è stata la rete numero 1500 della storia della nazionale italiana.

Gnonto: 5,5Dispiace, ma è l’unica insufficienza azzurra nel match contro l’Ungheria. L’attaccante classe 2003 di proprietà del Leeds ha messo molta grinta ma, troppo spesso, ha effettuato errori tecnici evitabili. (Dal 66′ minuto Gabbiadini: 6).

Raspadori: 6,5Ancora decisivo. Nonostante una prestazione non eclatante, l’attaccante di proprietà del Napoli non ha sbagliato nell’unica vera occasione che ha avuto per segnare. (Dal 72′ minuto Scamacca: 6).

 

 

Calcio Internazionale

Sara Gama annuncia il ritiro dalla Nazionale: contro l’Irlanda sarà l’ultima partita con la maglia azzurra

Pubblicato

:

Sara Gama

Tra qualche giorno la Nazionale femminile italiana scenderà in campo per la prima volta nel 2024, ma notizia di queste ore è l’addio annunciato di Sara Gama. La calciatrice, uno delle più celebri e influenti degli ultimi 15 anni per il nostro paese, ha deciso che non indosserà più la maglia azzurra per lasciare spazio alla nuova generazione. Venerdì alle 18.15 al Viola Park, la centrale difensiva scenderà in campo per l’ultima volta con le azzurre.

Gama ha indossato 139 volte la maglia azzurra e con la sua ultima presenza toccherà quota 140. Lascia dunque dopo 18 anni come quarta azzurra più presente di sempre.

L’esordio in Nazionale della classe 1989 risale al 2006 nella sconfitta fuori casa per 2-1 contro l’Ucraina. Quattro europei e un mondiale disputati in maglia azzurra e ora la decisione di lasciare spazio ai più giovani. Ecco le sue parole:

LA DECISIONE – “Ho deciso di lasciare adesso, all’inizio di un nuovo ciclo nel quale ho dato il mio contributo per gettare solide fondamenta per il futuro e trasmettere i giusti valori a un gruppo che ha nuovamente dimostrato le sue grandi potenzialità”.

Una calciatrice che ha segnato un’epoca del calcio femminile in Italia. Un simbolo che ha permesso di crescere tantissimo al movimento femminile negli ultimi dieci anni.

 

Continua a leggere

Flash News

Retegui si racconta: “Sogno di andare all’Europeo ma so di dover prima fare bene con il Genoa”

Pubblicato

:

Dove vedere Genoa-Reggiana

L’attaccante del Genoa, Mateo Retegui, è intervenuto ai microfoni di Cronache di Spogliatoio per parlare della possibile convocazione con l’Italia in occasione dell’Europeo che si svolgerà a giugno 2024. L’italo-argentino ha spiegato quanto sarebbe contento se Spalletti decidesse di convocarlo perché per lui sarebbe un grande motivo di orgoglio.

GENOA, RETEGUI: “SOGNO L’EUROPEO, GIOCARE CON L’ITALIA È TUTTO”

Di seguito le parole di Retegui ai microfoni di Cronache di Spogliatoio:

EUROPEO – “Io voglio tanto giocare l’Europeo. So che devo fare bene prima qui a Genova con la squadra e dopo, se il mister vuole che vada in Nazionale e mi chiama, io lo voglio e lo sogno tanto. Per me giocare per la Nazionale è tutto”.

SPALLETTI – “Noi l’abbiamo visto a Coverciano, è venuto un giorno, abbiamo parlato un po’ e speriamo che mi chiami”.

TIFARE ARGENTINA AL MONDIALE – “Sì, sì. Io sempre voglio che vinca l’Italia, ma l’Italia sfortunatamente non si è qualificata e se l’Argentina gioca una finale voglio che vinca”.

SITUAZIONE FISICA – “Molto meglio, contento di tornare a giocare con la squadra nuovamente. Sono senza paura perché dopo l’infortunio che mi ha fatto male ne avevo molta, ero senza fiducia. Adesso sono contento di essere dentro al campo”.
RICORDARE VIERI – “Sì, mi piace vedere tanti calciatori. A me piace tanto vedere il calcio, il video, non solo per copiare. Guardo Milito, Haaland, Kane, sono numeri 9, bomber e top player”.
COSA DICE GILARDINO CHE MI COLPISCE – “Tante cose, non solo il mister, ma tutto lo staff. Ogni giorno sono vicino a me e parlano con me o qualcuno della squadra. Che il mio tecnico sia stato un bomber per me è molto meglio, lo sfrutto ed è più facile”.

Continua a leggere

Flash News

Nations League: ecco il calendario delle partite dell’Italia

Pubblicato

:

Spalletti

La Nations League, prenderà il via nel settembre 2024, ieri si sono tenuti i sorteggi dei gironi, che hanno visto l’Italia, guidata da Luciano Spalletti nel secondo gruppo insieme a Belgio, Francia e Israele.  La FIGC, nella giornata di oggi, ha pubblicato il calendario e gli orari delle partite che vedranno scendere in campo la Nazionale Italiana. La partita che segnerà il battesimo degli Azzurri sarà in trasferta contro la Francia il 6 settembre alle 20:45. A seguire, l’incontro, sempre in trasferta, con l’Israele tre giorni dopo, per poi ritornare a casa contro Belgio e nella partita di ritorno con Israele, nelle gare di ottobre.

Di seguito riportiamo il calendario completo della Nations League 2024/25 della fase a gironi italiana.

  • 6 settembre 2024: Francia-Italia (ore 20.45)
  • 9 settembre 2024: Israele-Italia (ore 20.45)
  • 10 ottobre 2024: Italia-Belgio (ore 20.45)
  • 14 ottobre 2024: Italia-Israele (ore 20.45)
  • 14 novembre 2024: Belgio-Italia (ore 20.45)
  • 17 novembre 2024: Italia-Francia (ore 20.45)

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Cambiano gli equilibri del calcio europeo? – La rassegna social del Diez

Pubblicato

:

rassegna social

Punto d’informazione, di impressioni e passioni condivise, i social network oggi più che mai raccontano le emozioni dei tifosi. Numero Diez vi presenta la rassegna dedicata ai più importanti messaggi della giornata di ieri.

Continua a leggere

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969