Dove trovarci
Uruguay

Calcio Internazionale

Uruguay, un grande nome per la panchina

Uruguay, un grande nome per la panchina

Dopo 15 anni alla guida dell’Uruguay, il Maestro Tábarez è stato esonerato. Fatale la sconfitta per 3-0 in Bolivia che complica ulteriormente la chance di qualificazione al Mondiale per La Celeste. Con Brasile e Argentina che hanno staccato il pass e l’Ecuador ormai prossimo c’è solo un posto disponibile per l’accesso diretto. Con 6 squadre in 4 punti a 4 partite dal termine e l’Uruguay a -1 dalla qualificazione, è arrivata la decisione dolorosa.

L’ESONERO DEL MAESTRO

Dopo aver dichiarato più volte il suo amore verso La Celeste, Tabarez ha dovuto arrendersi. Non lo aveva fatto nemmeno di fronte alla malattia neurodegenerativa che pian piano lo sta consumando. Lui è sempre stato presente in panchina, dedicando la propria vita all’Uruguay.

Finisce un’era impreziosita dalla Copa America 2011, da grandi risultati ai Mondiali (quarto posto a Sudafrica 2010) e da 181 panchine, mai nessun CT come lui prima d’ora, risollevando l’Uruguay dalla mancata qualificazione al Mondiale 2006 e riportandolo ai grandi fasti di un tempo.

UN GRANDE NOME PER LA SOSTITUZIONE

Il primo nome trapelato dall’Uruguay per raccogliere l’eredità di Tábarez è quello di Marcelo Gallardo. Il tecnico più vincente della storia del River Plate e vero e proprio riferimento del calcio sudamericano sarebbe il primo indiziato. A fine dicembre il suo contratto con i Millonarios scadrà e la coincidenza che le prossime partite di qualificazione saranno tra gennaio e febbraio aumentano le probabilità.

L’argentino si appresta a vincere il campionato con il River prima di affrontare una nuova esperienza che sembrava scontato dovesse essere in una big europea. La chiamata dell’Uruguay potrebbe essere una sorpresa gradita. Risollevare La Celeste dopo 4 sconfitte consecutive e portarla in Qatar aumenterebbe la sua aura in Sudamerica. Lo scontro diretto con il Paraguay del 27 gennaio è dietro l’angolo e magari sarà proprio Gallardo a dirigere Suárez e compagni.

(Fonte immagine in evidenza: diritto Google creative Commons)

Lascia un commento

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Altro in Calcio Internazionale