Connect with us
Vagnati parla del suo triennio al Torino: "Sono contento della crescita"

Calciomercato

Vagnati parla del suo triennio al Torino: “Sono contento della crescita”

Pubblicato

:

Torino

Seppur non ci sia stato un calciomercato eclatante, il Torino, anche grazie a Juric, sta disputando una stagione di tutto rispetto. Tanto va dato anche allo scouting di Vagnati, che dal 2020 ha scovato veri e propri talenti. Proprio Vagnati ha rilasciato un’intervista alla Gazzetta Dello Sport.

CRESCITA – “I numeri della crescita sono importanti. Sia se guardiamo le classifiche degli ultimi campionati, sia se riflettiamo sul potenziamento delle aree della società, elemento chiave per un club che vuole avere futuro e gode di buona salute come il nostro”.

VIVAIO – “Possiamo partire dal vivaio, dove con l’arrivo di Ruggero Ludergnani è stato avviato un nuovo lavoro di qualità, in sinergia con le aree tecniche del club. Poi viaggiamo insieme, scouting e vivaio si incrociano”.

GINEITIS A SAN SIRO – “Gineitis è il classico esempio del lavoro di squadra: quando io e Ludergnani eravamo alla Spal avevamo parlato di questo ragazzo sul quale Ludergnani credeva molto. Quando abbiamo preso Seck abbiamo investito altri soldi per prendere lui e Dell’Aquila“.

SCHUURS E BUONGIORNO – “Di Perr siamo tutti felici. Quando sono stato a pranzo con lui e la famiglia ad Amsterdam ho capito che sarebbe stato perfetto per il Toro. Ale è già un capitano. Ha valori importanti, si è guadagnato tutto quello che sta avendo: inizia a lavorare due ore prima dell’allenamento, finisce un’ora dopo”.

LA SORPRESA – “Sono contento della crescita del gruppo, di tutti. Sono felice dell’inserimento di Gravillon, perché è stato un acquisto fatto l’ultimo giorno di gennaio appena era emerso l’infortunio di Zima. Grazie al lavoro dello scout, eravamo pronti a sostituire un titolare. La professionalità del segretario, Andrea Bernardelli, ci ha consentito di poterlo schierare subito e Gravillon ha dimostrato di avere le caratteristiche da Toro“.

LA RICERCA DEI GIOVANI – “Sì, ma senza fare l’errore di mettere solo giovani. Abbiamo costruito uno zoccolo duro che è un valore, penso a Rodriguez, Linetty, Vlasic, Sanabria e agli altri. Ti permette di inserire giovani e di offrire loro esempi validi”.

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Calcio Internazionale

Xavi fiducioso su Messi: “Deciderà la prossima settimana: siamo pronti a riaccoglierlo”

Pubblicato

:

Messi

Quella di domani sera contro il Clermont sarà la settantacinquesima, nonché ultima, partita di Lionel Messi con la maglia del PSG. Dopo la conferma arrivata da mister Galtier, nelle ultime ore si è parlato molto della prossima squadra dell’argentino. In primo piano c’è, ovviamente, un ritorno al Barcellona, come manifestato più volte dai membri del club catalano.

L’ultimo è stato Xavi che, intervistato dal Mundo Deportivo, si è ritenuto abbastanza fiducioso sulla decisione di Leo di tornare in Spagna:

FUTURO MESSI –Leo deciderà il suo futuro la prossima settimana. Ha il mio completo benestare per venire da noi, sa che siamo pronti a dargli il benvenuto. Non è cambiato niente, ci sono delle possibilità: vogliamo Leo qui. Sono pronto a integrarlo nel nostro sistema di gioco“.

Continua a leggere

Calciomercato

Il Monza non molla la pista Ibrahimovic: “Galliani mi chiama tutti i giorni”

Pubblicato

:

Ibrahimovic

Zlatan Ibrahimovic potrebbe continuare a giocare in Serie A, nonostante il fattore età, gli infortuni e il rebus rinnovo col Milan. La conferma arriva da lui stesso, precisamente alla Gazzetta dello Sport, dove ha confessato di non voler smettere di giocare. In più, lo svedese ha rivelato di poter rimanere in Italia, ovvero al Monza dei suoi amici Galliani e Berlusconi:

FUTURO IBRA –Galliani mi chiama ogni giorno da tre anni, mi dice sempre che Monza è bella e che c’è un contratto sul tavolo. Io, però, sono un giocatore del Milan e sono orgoglioso di esserlo. Sto bene qui, Milano è casa mia. A una certa età non c’è più ego, non hai bisogno di dimostrare. Sono qua per aiutare il Milan, non come adessoVoglio essere in campo, lì posso aiutare molto di più“.

RINNOVO MILAN –Del contratto non so nulla, l’anno scorso ho detto a Maldini di fare tutto lui. A me importa sapere solo di essere un giocatore del Milan, allora so cosa devo fare. Mi importa solo di tornare in campo, ho ancora voglia ma serve equilibrio“.

Continua a leggere

Calciomercato

Kvara-Napoli, pronto il rinnovo fino al 2028: l’agente in città per trattare

Pubblicato

:

Napoli

Domenica pomeriggio, il Napoli giocherà contro la Samp per l’ultima volta davanti ai propri tifosi, per poi alzare e festeggiare lo Scudetto. Da lunedì in poi, però, si dovrà programmare la nuova stagione, partendo in primis dal nuovo allenatore, non ancora scelto da De Laurentiis.

Al futuro tecnico seguirà il capitolo rinnovi, in primis quello di Kvicha Kvaratskhelia, arrivato appena un anno fa ma pronto a continuare la sua avventura a Napoli. Secondo Il Mattino, infatti, il georgiano non ha intenzione di cambiare aria, avendo un contratto fino al 2027. Il club, però, vorrebbe rinnovarlo di un anno, portando l’ingaggio a 2.5 milioni. Un indizio sulla trattativa è dato dalla presenza dell’agente del calciatore, Mamuka Jugeli, in città. Dunque, a meno di clamorosi intoppi, il binomio Kvara-Napoli è destinato a proseguire ancora.

Continua a leggere

Calciomercato

Il futuro di Dybala tra Roma e clausola: i dettagli

Pubblicato

:

Dybala

Dopo l’ultimo rigore realizzato da Montiel, uno dei giocatori della Roma più sconsolato era Paulo Dybala, autore del vantaggio giallorosso. Durante la premiazione, infatti, l’argentino è scoppiato in lacrime, rincuorato più volte dal compagno Matic. Adesso ci sarà l’ultima partita di campionato contro lo Spezia e, la settimana successiva, si saprà qualcosa in più sul futuro della Joya.

Pochi dubbi sul fatto che a Roma Dybala si sia trovato bene, come confermato da un suo lungo messaggio social nella giornata di ieri. Come riporta il Messaggero, il campione argentino ha però una clausola da 12 milioni per l’estero sulla quale va fatta chiarezza al più presto. In caso di permanenza, il suo ingaggio dovrà salire dagli attuali 3 ai 6 milioni di euro. Per la settimana prossima, sarebbe previsto un incontro tra il suo entourage e la Roma, per capire la programmazione della prossima stagione e, soprattutto, se ci sono interessamenti da altre squadre.

Continua a leggere

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969