Connect with us

Qatar 2022

Van Dijk sulla fascia OneLove: ”Non rischio un giallo, faccio il calciatore”

Pubblicato

:

Dure critica in Olanda per la scelta della propria nazionale di non scendere in campo con la fascia OneLove. Infatti, dopo numerose minacce di sanzioni da parte della FIFA tutte le nazioni che avevano deciso di indossare la fascia simbolo di inclusività e libertà si sono arrese. Nessun capitano indosserà perciò la tanto discussa fascia OneLove, che rimarrà solamente nello spogliatoio di Inghilterra, Francia, Olanda, Galles, Germania, Belgio, Danimarca e Svizzera. Il motivo dietro la rinuncia è la sanzione a cui ciascun capitano sarebbe andato incontro giocando con la fascia pro LGBT. Diverse federazioni nazionali si sono espresse sull’argomento affermando di essere pronte a pagare eventuali multe, ma che non avrebbero potuto mettere i giocatori a rischio di essere ammoniti o di dover lasciare il campo,

Sulla questione si è espresso anche Virgil Van Dijk, che ha spiegato: “Gioco in una posizione nella quale un cartellino giallo non ti aiuta. Sono un calciatore e voglio giocare questo tipo di competizioni. Ci sono persone che dicono che non abbiamo spina dorsale, ma non funziona così: noi vogliamo solo giocare a calcio. A me sarebbe piaciuto portare quella fascia, ma non a costo di un cartellino giallo

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Calcio Internazionale

Il Messico saluta i Mondiali dopo i gironi: non accadeva dal 1978

Pubblicato

:

Messico

Negli ultimi decenni si era diffusa la convinzione che la Nazionale del Messico fosse perseguitata dalla cosiddetta “maldiciòn del quinto partido“, ossia “la maledizione della quinta partita”, che, ai Mondiali, coincide con i quarti di finale, e che il Tricolor non raggiunge dal lontano 1986.

Dopo la mancata qualificazione a Italia ’90, dunque, ebbe inizio per il Messico una lunga serie di eliminazioni agli ottavi di finale, protrattesi per ben 7 edizioni del torneo: la serie è partita da Usa ’94 ed è terminata a Russia 2018. La vittoria di stasera contro l’Arabia Saudita, la prima per la squadra del Tata MartinoQatar 2022, non ha tuttavia evitato la precoce eliminazione ai gironi di Ochoa e compagni. Nonostante avessero gli stessi punti della Polonia, i messicani non hanno potuto prolungare la propria avventura in Qatar in virtù della differenza reti inferiore a quella dei biancorosssi.

Se consideriamo che ai Mondiali del 1982 il Messico non si è qualificato, l’ultima eliminazione in cui gli Aztecas non hanno superato i gironi di un Mondiale risaliva a più di quarant’anni or sono: parliamo dei Mondiali del 1978 in Argentina.

 

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Argentina, Messi: “L’errore dal dischetto ci ha sbloccato”

Pubblicato

:

Argentina, Messi parla al termine della partita contro la Polonia

Un’altra grande vittoria per l’Argentina e per il suo totem Leo Messi, la cui prestazione è stata però macchiata dal calcio di rigore, neutralizzatogli da Szczesny. Questo episodio ha fortificato, però, i ragazzi dell’albiceleste, i quali hanno incanalato la partita nella maniera migliore. Queste sono le sue parole: “Paradossalmente dopo il rigore sbagliato abbiamo acquisito ancora più forza, siamo stati bravi a sbloccare la partita e a incanalarla nella direzione che volevamo. Ora pensiamo all’Australia, con cui sarà senza dubbio durissima, anche se l’importante era fare quest’altro passo.

Continua a leggere

Flash News

Preoccupano le condizioni di Di Maria: indurimento del quadricipite per lui

Pubblicato

:

juventus

Preoccupano le condizioni fisiche di Angel Di Maria.

El Fideo è uscito anzitempo dal terreno di gioco per problema al quadricipite. Il ct della Selección, Scaloni ha espresso a fine partita tutta la sua preoccupazione per quanto accaduto: “Il giocatore non è uscito per scelta tecnica bensì per un indurimento del quadricipite, le sue condizioni sono da valutare“.

È in dubbio, dunque, la presenza di Di Maria per i prossimi impegni dell’Argentina, che spera di poter prolungare il proprio percorso mondiale oltre gli ottavi di finale contro l’Australia.

 

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Konaté commenta la sconfitta della Francia: “Odio perdere”

Pubblicato

:

Konaté

Dopo la sconfitta contro la Tunisia, il difensore francese Ibrahima Konaté si è espresso così ai microfoni di BeIN Sport: Odio perdere. Non posso dire che ci siano stati troppi cambiamenti, se siamo qui oggi, non possiamo giocare con quella scusa. Non eravamo al livello, abbiamo sprecato troppo”.

Queste le parole del difensore del Liverpool, che poi ha subito voluto voltare pagina pensando al prossimo avversario della Francia.

“Dobbiamo concentrarci sulla prossima partita, restare uniti e dimenticare quel piccolo errore. Che sia Argentina, Messico o chiunque sia, sarà una partita difficile”.

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969