Connect with us
Il ds del Verona esce allo scoperto: "Avevamo Borini in pugno"

Calciomercato

Il ds del Verona esce allo scoperto: “Avevamo Borini in pugno”

Pubblicato

:

Borini

La sessione invernale di calciomercato ha già dato i suoi frutti con il passaggio di Enzo Fernandez dal Benfica al Chelsea per circa 127 milioni di euro, ma anche la Serie A potrebbe portare in Italia nuovi e interessanti profili. Ma in realtà Fabio Borini ha già calcato gli stadi del nostro paese in occasione del suo passato. L’attaccante italiano ora in forze al Karagumruk, in Turchia, è un obiettivo dell’Hellas Verona, il cui direttore sportivo ha parlato così ai microfoni di Dazn:

“Avevamo un accordo con Borini e col suo entourage, ma il Karagumruk sta facendo un po’ di resistenza diversamente da quanto si pensava”. Sean Sogliano, appunto il responsabile del calciomercato del Verona, ha poi allontanato le voci sul possibile ingaggio dell’uruguayano Fagundez: “E’ extracomunitario e noi non abbiamo posti disponibili”. La pista che porta a Borini resta comunque viva ma in fase di stallo.

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Calciomercato

UFFICIALE – Brekalo torna in Italia: passa alla Fiorentina

Pubblicato

:

UFFICIALE - Brekalo

Dopo sei mesi Josip Brekalo torna ufficialmente in Serie A. Il croato, l’anno scorso al Torino, è ora a tutti gli effetti un nuovo calciatore della Fiorentina, che lo ha prelevato dal Wolfsburg sfruttando il contratto in scadenza nel prossimo giugno. Proprio per questo motivo il club gigliato riconoscerà alla società tedesca solo il 10% della futura rivendita come indennizzo per il trasferimento.

L’ex granata, protagonista nella Serie A 21/22 con 7 gol e 2 assist, ha firmato con la Fiorentina un triennale da 1.6 milioni a stagione e indosserà la maglia numero 77.

Qui il comunicato del club:

ACF Fiorentina comunica di aver acquisito, a titolo definitivo, i diritti alle prestazioni sportive del calciatore Josip Brekalo dal VfL Wolfsburg.
Brekalo, nato a Zagabria (Croazia) il 23 giugno 1998, è cresciuto calcisticamente nella Dinamo Zagabria ed ha vestito, inoltre, le maglie dello Stoccarda e del Torino. Nell’ultima stagione in maglia granata ha collezionato 33 presenze mettendo a segno 7 reti e fornendo 2 assist.

Il nuovo calciatore viola ha, inoltre, indossato in 33 occasioni la maglia della Nazionale maggiore croata segnando 4 gol“.

Continua a leggere

Calciomercato

ESCLUSIVA – Cavasinni: “Nell’Inter nessuno incedibile. Stadio nuovo scelta migliore”

Pubblicato

:

PRONOSTICO INTER-EMPOLI

ESCLUSIVA CAVASINNI –  La nostra redazione di Numero Diez ha intervistato in esclusiva Alessandro Cavasinni, noto opinionista e giornalista sportivo di FCINTERNEWS, nonché tifoso interista.

Con Alessandro abbiamo toccati molti argomenti diversi del mondo nerazzurro, di seguito l’intervista completa.

Secondo te dopo le ultime uscite, l’Inter e il Milan hanno gli stessi problemi?

“Se guardiamo al 2023, l’unica partita giocata male dall’Inter è stata proprio quella di San Siro contro l’Empoli, in cui già prima dell’espulsione di Skriniar la squadra faceva molto fatica anche a causa delle scelte di Inzaghi. Gli episodi hanno girato male e il gol preso in ripartenza è stata la fotografia perfetta della partita dei nerazzurri e restano tanti demeriti. Il Milan invece è uscito dalla Coppa Italia, ha perso male la finale di Supercoppa contro l’Inter e ha rimediato un 4 a 0 contro la squadra di Sarri, problemi evidenti che si sono già visti nella prima partita dell’anno contro la Salernitana”.

Skriniar aveva già dei contatti quest’estate per un eventuale trasferimento?

“Assolutamente si. La società però non ha messo Milan sul mercato, ma è tutta la squadra che è in vendita come tante del nostro campionato perché anche quando arriva un’offerta da una squadra di media classifica di Premier League qualsiasi giocatore, se convinto dalla destinazione e dall’offerta, può partire. Nell’Inter al momento nessuno è incedibile e quest’estate la dirigenza aveva un piano chiaro: fuori lo slovacco e dentro Bremer con Milenkovic”.

L’Inter ha altri giocatori in scadenza nel 2024 come Calhanoglu, come si sta muovendo la società in questo senso?

“I discorsi per i rinnovi di tanti calciatori sono già partiti, non oserei mettere la mano sul fuoco sulla questione di De Vrij: anche perché i nerazzurri stanno monitorando Smalling a zero per l’anno prossimo poiché il calciatore inglese non ha ancora l’accordo definitivo con la Roma”.

La questione stadio è al centro di numerosi dibattiti ormai da tempo, secondo te qual è la scelta giusta?

“Se ragioniamo sulla storia di Milano, San Siro dovrebbe rimanere la casa di Inter e Milan, ma economicamente parlando non ci sono i presupposti giusti né per abbatterlo né per modernizzare l’impianto per via degli elevati costi.  A malincuore, uno stadio nuovo e di proprietà sarebbe la scelta migliore per tornare a competere nel calcio che conta, a prescindere dalla volontà delle due società”.

Con le due avversarie romane che stanno ingranando, l’Inter ora deve stare attenta anche al posto Champions?

“Non è da oggi che i nerazzurri rischiano il posto in Champions League, anche perché la squadra non era partita benissimo ad agosto. Sarà una bella lotta fino in fondo perché ci sono almeno quattro squadre per tre posti disponibili con particolare attenzione al ritorno dell’Atalanta di Gasperini.”

Lukaku quest’anno sta facendo parecchia fatica, secondo te è un problema tattico oppure deve solo trovare la giusta condizione?

“Secondo me il suo è solo problema fisico, Romelu è un calciatore che ha bisogno di cercare la giusta continuità. L’unica ricetta possibile è quella di farlo giocare più tempo possibile, anche se all’inizio non sarà di aiuto alla squadra ma l’Inter ha bisogno di ritrovare il vero Lukaku.”

Onana ha spodestato Handanovic nelle gerarchie di Inzaghi, secondo te è lui il portiere del presente e del futuro dei nerazzurri?

“Al momento Onana è sicuramente un upgrade rispetto all’ultimo Handanovic. Non penso però possa diventare una bandiera anche perché oggi è difficile trattenere dei giocatori che non vedono più il nostro campionato come un punto di arrivo delle loro carriere, ma solamente come un momento di transizione.”

Parlando più in generale, secondo te il nostro calcio può tornare ai livelli degli anni ’90?

” Io penso che per tornare a vedere la Serie A prospera bisognerebbe azzerare  i vertici del calcio e avere delle regole più rigide sia per le società che per i procuratori dei calciatori. Ovviamente se si vuole puntare a una Serie A di livello bisogna investire nel modo giusto come strutture all’avanguardia in tutto il paese”.

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Idea Thauvin per l’Udinese: rimpiazzerebbe l’infortunato Deulofeu

Pubblicato

:

Il recente infortunio occorso a Gerard Deulofeu ha complicato i piani dell’Udinese. Il club friulano sta dunque sondando il terreno alla ricerca di sostituto all’altezza.

SI TENTA IL COLPO TRA GLI SVINCOLATI

La ricaduta al ginocchio destro patita dall’ex Milan ha lanciato l’allarme in casa Udinese. La squadra di Sottil ha subìto un leggero calo negli ultimi mesi e ha bisogno come non mai della fantasi di uno dei suoi leader tecnici. Deulofeu, però, dovrà sottoporsi ad intervento chirurgico e la sua stagione è verosimilmente finita. La famiglia Pozzo, adesso, è alla ricerca di un attaccante che possa inneacare Beto. Secondo quanto riportato da udineseblog.it, i bianconeri starebbero pensando al francese Florian Thauvin. L’ex OM si è svincolato dal Tigres per i costi eccessivi del suo ingaggio ed è alla ricerca di una nuova avventura. La società ha spero i primi colloqui e, se non dovesse far ritorno al Marsiglia, Thauvin potrebbe arrivare presto in Serie A.

Continua a leggere

Calciomercato

Jovane Cabral a un passo dal ritorno in A: c’è la Salernitana

Pubblicato

:

Dopo la vittoria contro il Lecce nel match salvezza, per la Salernitana gli allenamenti ricominceranno nella giornata di martedì. La dirigenza campana è molto attiva sul mercato, dopo l’arrivo di Crnigoj dal Venezia, è molto vicino un nuovo acquisto dallo Sporting Lisbona. Stiamo parlando dell’ex Lazio, Jovane Cabral, con il quale la Salernitana ha l’accordo. L’affare sarà sulla base di un prestito con diritto di riscatto. La trattativa prosegue per poter chiudere definitivamente nelle prossime ore. L’alternativa che sta valutando il club campano è Serdar Dursun, turco di origini tedesche del Fenerbahce.

 

 

Continua a leggere

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969