L’attuale allenatore del Nizza ed ex conoscenza del calcio italiano, Patrick Vieira, ha rilasciato un’intervista al quotidiano inglese Daily Mail, nella quale ha parlato dei pregi e delle difficoltà riscontrate nell’allenare Mario Balotelli, oggi al Brescia.

Il modo di pensare di Mario è complicato da far coincidere con uno sport di squadra come il calcio. Non è adatto. E vista la filosofia che volevo mettere in pratica, l’etica del lavoro e la compattezza che avevo intenzione di costruire, è stato difficile per me lavorare con un calciatore, comunque di talento, come Balotelli. Anzi, sono sicuro sia stato difficile per entrambi lavorare l’uno con l’altro.”

Parole dure quelle espresse dall’ex giocatore di Juventus e Inter. L’esperienza al Nizza di Balotelli si è risolta a gennaio 2019 con la cessione ai rivali del Marsiglia. Dopo la naturale scadenza del contratto l’attaccante azzurro ha scelto di ritornare in Italia e di vestire la maglia del Brescia, la squadra della città in cui è cresciuto. Ad oggi il ventinovenne nato a Palermo ha collezionato 14 presenze e 5 gol in Serie A.

(Fonte immagine in evidenza: profilo Twitter @ogcnice)