Connect with us
Wuilker Faríñez, il portiere rinato da una bocciatura

Calcio Internazionale

Wuilker Faríñez, il portiere rinato da una bocciatura

Pubblicato

:

La Copa América si sta rivelando l’ennesima dimostrazione di “democratizzazione” del calcio: anche le compagini considerate le meno forti del continente, grazie all’esperienza di numerosi giocatori provenienti dai campionati europei, riescono a trovare organizzazione e assetti tali da poter competere con qualsiasi squadra. È quello che Brasile ed Argentina stanno provando, con impotenza, sulla propria pelle mentre con fatica provano a superare la fase a gironi. Il pareggio contro il Venezuela, paese in piena crisi socio-economica, ha anche rivelato il profilo di uno dei portieri più interessanti della competizione, quello di Wuilker Fariñez, classe 1998, che dopo un giovane passato di bocciature e fallimenti è riuscito, alla soglia dei 21 anni, a ritrovare splendore tra i pali stupendo tutti con le sue prodezze in maglia vinotinto.

Foto tratta dal profilo Instagram @wuilkerfarinez98

CARATTERISTICHE TECNICHE

Individuare il talento in un portiere è materia di studio alquanto complicata: i veri momenti per mettersi alla prova sono costituiti da attimi, secondi nella quale un salvataggio o un errore può cambiare il corso delle partite o di una carriera. Nel calcio moderno, questo ruolo ha ampliato il suo raggio d’azione: al portiere si chiedono qualità d’impostazione e lettura di gioco nelle uscite, incarnando a tratti il ruolo di libero moderno e regista arretrato. Ciò non toglie che alla fine siano le qualità tra i pali ed i riflessi a prevalere sempre e comunque: è proprio in alcuni di questi fondamentali che Wuilker Faríñez Aray ha dimostrato di eccellere, soprattutto nelle partite di cartello con la sua nazionale che lo hanno di fatto incluso nei migliori taccuini d’Europa.

Tra le caratteristiche principali includiamo i riflessi felini e la capacità di “ipnotizzare” l’avversario nell’uno contro uno: a ciò bisogna aggiungere una spiccata qualità di lettura del momento di crisi, con l’utilizzo, importantissimo, dei piedi per avanzare o arretrare a seconda dell’avversario e la dinamica che gli si pongono davanti. Spesso le sue parate sono frutto di uno spostamento corretto del corpo piuttosto che un utilizzo esagerato delle braccia, con una tecnica simile a quella utilizzata dai portieri di calcio a 5, soprattutto negli uno contro uno. Da vedere e rivedere la doppia parata in Perù-Venezuela al minuto 76, riassunto di quanto descritto poc’anzi e migliore cartolina che il classe 1998 potesse fornire a tutto il Sudamerica. Anche in uscita difficilmente sbaglia i tempi, mentre a livello di gioco corale dal basso, per caratteristiche intrinseche dei suoi due club, quello dei Millionarios in Colombia e quello della nazionale vino tinto, spesso predilige il lancio lungo piuttosto che il fraseggio basso. Colpisce la tranquillità e gestione dei momenti difficili: in nazionale fece il salto di qualità nella partita contro l’Argentina dello scorso aprile, fermando di fatto tutti i tentativi argentini giunti sia con tiri da fuori che con tentativi di tap-in centrali. Fu lo stesso Messi, a fine partita, a complimentarsi con il giovane portiere dopo il 3-1 in terra spagnola subito dalla sua Argentina.

Foto tratta dal profilo Instagram @wuilkerfarinez98

RINATO DA UNA BOCCIATURA

Nonostante i 21 anni appena compiuti, la carriera di Faríñez inanella periodi di entusiasmo a momenti di sconforto e fallimento: da ragazzino, a 15 anni, partecipò nella sua Caracas ad un torneo del progetto PAN, patrocinato dal Real Madrid, nella quale alcuni ragazzi avrebbero avuto l’opportunità di diventare dei calciatori professionisti. Faríñez fu uno dei vincitori e volò in Spagna per provare la fortuna, spinto dal fatto che gli osservatori fossero stati colpiti dal suo modo di lavorare, affermò suo padre Luis. Sfortunatamente però, durante le prove fu scartato e dovette velocemente far ritorno in terra venezuelana, dove però firmò, quasi immediatamente, il suo primo contratto da professionista nel Caracas FC, dove debuttò a soli 16 anni. Da lì fu un crescendo: nel Sub20 del 2017 fu uno dei migliori del torneo, portando i suoi sino in semifinale dopo alcune fantastiche prestazioni che gli valsero l’accordo con i Millionarios, in Colombia.

Gli applausi di Messi alimentarono già le prime indiscrezioni che lo vedono come obiettivo di mercato del Barcellona. Il suo valore di mercato si aggira al momento intorno ai 3 milioni, aspettando altre prodezze in Copa América per far lievitare un prezzo al momento vantaggioso per scommettere su un ventenne dalle spalle già fortificate da numerose esperienze. Chi avrà il coraggio di credere nella sua giovane rinascita?

 

L’immagine di copertina è tratta dal profilo Instagram @wuilkerfarinez98

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Calcio Internazionale

“INTER MERAVIGLIA” – La Rassegna del Diez

Pubblicato

:

rassegna

La rassegna stampa è senza alcun dubbio il miglior modo per iniziare la giornata. Ecco quindi le prime pagine dei principali quotidiani sportivi internazionali per la giornata di oggi.

LA GAZZETTA DELLO SPORT

rassegna

CORRIERE DELLO SPORT

rassegna

TUTTOSPORT

rassegna

L’EQUIPE

MIRROR SPORT

DAILY MAIL SPORT

MARCA

MUNDO DEPORTIVO

AD SPORTWERELD

rassegna

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Novità clamorosa sul futuro di Salah: “Andrà in Arabia, contratti firmati”

Pubblicato

:

Salah

 SALAH ARABIA – Novità clamorose sul futuro di Mohamed Salah. L’attaccante egiziano sarebbe infatti prossimo ad approdare in Arabia Saudita. A lanciare la bomba di mercato l’ex calciatore della Roma Mido. “Salah giocherà in Saudi League dalla prossima stagione. I contratti sono firmati”, questo il messaggio pubblicato sul proprio account X dal classe ’83, oggi impegnato nella carriera da allenatore.

L’avventura di Salah alla corte del Liverpool dunque sembra essere giunta ai titoli di coda. Arrivato tra le fila dei Reds nell’estate 2017 dalla Roma, l’esterno offensivo ha contribuito alla gloriosa era di Jurgen Klopp, riuscendo a vincere anche la Champions League e la Premier League.

Titoli e trionfi che, a stretto giro, potrebbero rappresentare solamente il passato per l’egiziano. Su Mohamed Salah i riflettori del mercato dei club sauditi sono accesi da tempo e presto potrebbero concretizzarsi in una trattativa a titolo definitivo. Il contratto del trentaduenne con il Liverpool scadrà il prossimo 30 giugno 2025 e una nuova esperienza non è da escludere nel futuro del nativo di Nagrig. In merito a ciò, la squadra più vicina all’acquisto di Salah sarebbe l’Al-Ittihad, attualmente situata in quinta posizione in Saudi Pro League. Nella compagine giallonera l’ex Fiorentina potrebbe incontrare alcune leggende del calcio europeo, quali Karim Benzema e Ngolo Kanté.

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Xavi resta al Barcellona? Deco: “Al momento questa possibilità non esiste, si vedrà”

Pubblicato

:

Xavi

Nel corso di un’intervista rilasciata alla Catalunya Radio, il direttore sportivo del Barcellona Deco ha parlato della possibile permanenza di Xavi sulla panchina blaugrana, nonostante l’annuncio di voler lasciare l’incarico.

Lo scorso 27 gennaio, dopo la sconfitta per 3-5 contro il Villarreal, Xavi aveva spiegato che non sarebbe rimasto alla guida del club catalano dopo il 30 giugno 2024. Una notizia che aveva acceso il mercato con moltissimi profili accostati al club blaugrana. Tra i nomi in maggior rilievo l’ex allenatore del Sassuolo, Roberto De Zerbi, ora al Brighton, seguito anche dal Bayern Monaco. Una scelta innovativa ed entusiasmante sul lato tecnico, se non fosse per la clausola da 15 milioni di euro sul suo attuale contratto con il club inglese che potrebbe complicare tutto.

Il quotidiano spagnolo, Mundo Deportivo, ha riportato un’anticipazione dell’intervista radiofonica rilasciata da Deco.

LE PAROLE DI DECO

PARTENZA DI XAVI – “Se cambia qualcosa ne discuteremo, non abbiamo nulla contro Xavi e la decisione del suo addio non è stata prese né dal club né dalla direzione sportiva. Al momento questa possibilità non esiste, ma se dovesse concretizzarsi si vedrà. Quando dico che non stiamo parlando dell’allenatore significa che non abbiamo preso ancora nessuna decisione perché ritengo che sia presto e ci siano molte cose da fare”.

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Dove vedere Athletic Bilbao-Atletico Madrid, semifinale di Copa del Rey, in tv e streaming

Pubblicato

:

Atletico Madrid

DOVE VEDERE ATHLETIC BILBAO-ATLETICO MADRID, SEMIFINALE DI COPA DEL REY,  IN TV E STREAMING – Domani, giovedì 29 febbraio, alle ore 21:30, allo stadio San Mames di Bilbao, andrà in scena la semifinale di ritorno di Copa del Rey tra Athletic Bilbao e Atletico Madrid. Una sfida tutta da seguire dopo la vittoria a Madrid dei baschi per 0-1.

COME ARRIVANO LE DUE SQUADRE

Si prospetta una grande semifinale dove l’Atletico di Simeone proverà a ribaltare il risultato dell’andata. La squadra allenata da Ernesto Valverde, al Metropolitano si è imposta dopo 25 minuti con il gol su rigore di Alex Berenguer, ex Torino.

L’Athletic Bilbao sta vivendo una grande stagione ne LaLiga. Attualmente i baschi si trovano al quinto posto a sole 3 lunghezze dal quarto posto dove risiede proprio la squadra del Cholo Simeone. La squadra basca nelle ultime 5 giornate tra campionato e coppa ha collezionato 3 vittorie, 1 pareggio e una sola sconfitta.

Per quanto riguarda l’Atletico, in campionato si trova in quarta posizione a 13 punti dalla vetta della classifica dove risiede il Real Madrid di Carlo Ancelotti. Ai Colchoneros nell’ultimo periodo è mancata continuità, solo una vittoria nelle ultime 5 tra campionato, coppa e Champions League, un pareggio e ben 3 sconfitte.

Gli ultimi quattro precedenti tra le due compagini ne LaLiga parlano chiaro: 2 vittorie per l’Athletic, 2 vittorie per l’Atletico e nessun pareggio. Dunque, nella serata di domani scopriremo chi tra le due squadre accederà alla finale di Copa del Rey.

 

DOVE VEDERE ATHLETIC BILBAO-ATLETICO MADRID IN TV E STREAMING

Il match tra Athletic Bilbao e Atletico Madrid sarà visibile in diretta e in chiaro su Antenna 3, canale numero 11 del digitale terrestre.

LE PROBABILI FORMAZIONI

ATHLETIC BILBAO (4-3-3): Simon; De Marcos, Vivian, Alvarez, Berchiche; Herrera, Sancet, Vesga; N.Williams, I.Williams, Berenguer. All. Valverde

ATLETICO MADRID (3-5-2): Oblak; Savic, Witsel, Hermoso; Llorente, De Paul, Koke, Saul Riquelme; Depay, Griezmann. All. Simeone

 

Continua a leggere

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969