Connect with us

Calcio Internazionale

Xavi alla vigilia di Inter-Barcellona: le sue parole in conferenza

Pubblicato

:

Barcellona

Si è da poco conclusa la conferenza di stampa di Xavi alla vigilia della terza giornata di Champions League tra l’Inter il suo Barcellona che andrà in scena nella spettacolare cornice di San Siro. I catalani sono in grandissima forma: solo una sconfitta in questo inizio di stagione, ovvero il 2-0 a Monaco contro il Bayern, e tutte vittorie nel mese di settembre.

Xavi, nonostante il grande impegno, non rinuncia alla sua identità:

C’è una differenza tra l’adattarsi e cambiare per migliorare. L’obiettivo è quello di avere il controllo della partita, come fa il Barcelona da sempre. Posso cambiare qualche uomo, ma sempre al fine di migliorare. Domani affrontiamo sempre un avversario molto solido in una partita importante per il nostro cammino in Champions League”.

Inoltre ha commentato del primo posto in Liga:

È importante rivederci lassù, ma domani è un’altra storia, visto che nella prima trasferta non abbiamo raccolto punti. L’obiettivo è quello di ottenere questi tre punti”

Il Barcellona, però, non è solo Lewandowski, ma è anche una difesa solida:

Fondamentale è una buona difesa, alta e che non conceda occasioni. Credo che il corner di Monaco ci abbia un po’ fatto cambiare la dinamica della partita: sono dettagli, se non segni vai in difficoltà. Noi siamo una squadra offensiva e se non riusciamo a segnare diventa difficile”.

A concludere anche un momento amarcord, con quella semifinale del 2010:

” Non provo sentimento di rivalsa, sono passati tanti anni. L’Inter era uno squadrone ben allenato da Mourinho e perdemmo la qualificazione qui”.

 

 

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Calcio Internazionale

Pronostico Brasile-Svizzera, statistiche e consigli per la partita

Pubblicato

:

Pronostico Brasile-Svizzera, statistiche e consigli per la partita

Pronostico Brasile-Svizzera, statistiche e consigli per la partita – In programma allo Stadium 974 di Doha domani pomeriggio alle 17:00, Brasile-Svizzera si prospetta come una delle partite più interessanti della fase a gironi del Campionato del mondo in Qatar. Le due squadre arrivano entrambe a tre punti a questo appuntamento, in virtù delle vittorie contro Serbia e Camerun, e con un altro successo blinderebbero la qualificazione agli ottavi di finale.

COME ARRIVANO BRASILE E SVIZZERA

Il Brasile è stato sicuramente una delle squadre che più ha dato una dimostrazione di forza nella prima giornata dei gironi e si candida prepotentemente nel novero delle favorite: contro la Serbia la Seleçao ha impressionato per la solidità della sua difesa (con le ottime prestazioni dei due juventini Danilo e Alex Sandro) e per la molteplicità delle soluzioni offensive, oltre che per la profondità della rosa. Il commissario tecnico Tite sembra avere l’imbarazzo della scelta per la formazione dei Verdeoro e probabilmente punterà ancora sul suo pupillo Richarlison, che, nonostante lo scetticismo, ha deciso la scorsa partita con una sensazionale doppietta. L’unica nota stonata della vittoria di giovedì scorso è stato dato dall’infortunio di Neymar, che ha patito una brutta distorsione alla caviglia e sarà costretto a saltare le ultime due partite della fase a gironi.

Anche la Svizzera, pur non avendo offerto una prestazione scintillante, nella prima partita contro il Camerun ha confermato i propri punti di forza: la squadra di Murat Yakin si è dimostrata ancora una volta una squadra molto ben organizzata e dotata di ottime individualità come Embolo, che ha deciso la prima partita. Gli elvetici hanno comprovato ancora la sensazione di essere una squadra contro cui è molto difficile giocare (allo stesso modo di quanto fatto vedere nella fase di qualificazione contro l’Italia), data la grande concentrazione dei propri difensori, Akanji ed Elvedi su tutti, e la tecnica di molti dei suoi giocatori più avanzati, in particolare Xhaka e Shaqiri.

PRONOSTICO BRASILE-SVIZZERA

Nonostante la Svizzera si presenti come una squadra ostica e nello scorso mondiale in Russia le due squadre abbiano pareggiato per 1-1, il Brasile si presenta indiscutibilmente come favorito. La Svizzera probabilmente cercherà di non scoprirsi anche per mantenere una bona differenza reti in vista della partita decisiva con la Serbia, pertanto non è utopistico attendersi una squadra ben chiusa e disposta eventualmente a colpire in contropiede. Il consiglio quindi è un 1+no gol.

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Forlan: “Mi spiace che l’Italia non sia in Qatar”

Pubblicato

:

Forlan

In un’intervista rilasciata alla Gazzetta dello SportDiego Forlan, vecchia conoscenza del nostro calcio con la maglia dell’Inter e mattatore assoluto del Mondiale sudafricano del 2010, in cui vinse il premio di miglior giocatore del torneo, ha commentato la seconda assenza consecutiva degli Azzurri dalla rassegna iridata: “Sembra davvero assurdo che la nazionale campione d’Europa non partecipi ai Mondiali, eppure è così, e mi dispiace molto. Capisco cosa stiate provando, del resto anche l’Uruguay non si qualificò ai Mondiali del 1994 e del 1998″.

El Cachavacha, come lo soprannominano in patria, rimane ottimista per quanto riguarda il futuro del calcio italiano: “In Italia i giocatori forti non mancano, dunque resto convinto che al prossimo Mondiale ci sarete“.

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Arsenal, è fatta per Mudryk: offerta da 45 milioni

Pubblicato

:

Mudryk

Anche in tempi tutt’altro che felici come quelli attuali, l’Ucraina calcistica ha intravisto un tenue raggio di sole nella bionda figura di Mykhaylo Mudryk, talentuoso esterno d’attacco classe 2001, protagonista di un ottimo avvio di stagione con lo Shaktar Donetsk, club in cui si è formato a livello giovanile e che si è trovato per le mani una vera e propria pepita d’oro.

Secondo quanto riportato dal Sunday Mirror, sono serviti infatti ben 45 milioni (più bonus) all’Arsenal per aggiudicarsi il promettente ucraino, battendo la concorrenza di varie squadre italiane, Roma su tutte. La squadra di Arteta dunque aggiunge un altro pezzo pregiato alla propria folta batteria di “ragazzini terribili” che sta mettendo a ferro e fuoco la Premier League, che al momento vede i Gunners al primo posto solitario.

A Londra inoltre, Mudryk condividerebbe lo spogliatoio con il proprio connazionale Zinchenko.

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Belgio-Marocco, le formazioni ufficiali: Martinez conferma il tridente

Pubblicato

:

Batshuayi

Ci avviciniamo sempre di più a un match che non solo si preannuncia sfiziosissimo, ma che potrebbe anche rivelarsi già decisivo per le sorti del girone F. BelgioMarocco scenderanno dunque in campo con obiettivi differenti, con i primi intenti a mantenere il primo posto nel girone, ottenuto dopo la soffertissima vittoria ai danni del Canada, mentre i nordafricani, autori di una buona prestazione nel pareggio a reti bianche contro la Croazia, sono pronti a dare filo da torcere anche alla squadra di Martinez.

Quest’ultimo ha riconfermato pressoché nella sua totalità la formazione vittoriosa nel debutto contro i nordamericani. Confermata dunque l’assenza di Lukaku (sostituito egregiamente da Batshuayi, match-winner contro i canadesi), che il ct dei Diavoli Rossi punta a recuperare in vista del big match contro i croati, vicecampioni del mondo in carica.

Stesso discorso applicabile alla squadra di Regragui.

Belgio (3-4-2-1): Courtois; Castagne, Alderweireld, Vertonghen; Meunier, Witsel, Onana, T. Hazard; De Bruyne, E. Hazard; Batshuayi. Ct. Martinez.

Marocco (4-3-3): Bounou; Hakimi, Aguerd, Saiss, Mazraoui; Ounahi, Amrabat, Amallah; Ziyech, En-Nesyri, Boufal. Ct. Regragui.

Arbitro: Ramos (Messico)

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969