Dove trovarci

L’importanza di Zaha per il Crystal Palace

Che Wilfried Zaha fosse un giocatore importante per il Crystal Palace lo si era intuito, la giornata di ieri in particolare lo ha confermato. Nella data di Giovedì 8 Agosto, giorno importante in Inghilterra in quanto sinonimo di chiusura del calciomercato, il club di Londra avrebbe ricevuto un’importantissima offerta per il giocatore da parte dell’Everton. Il Palace, società di medio-bassa classifica inglese, nonostante l’alta somma propostagli ha gentilmente declinato l’offerta grazie alla consapevolezza dell’importanza dell’ivoriano nei suoi schemi. Zaha, infatti, è stato negli ultimi anni il leader tecnico e carismatico di una squadra che da 8 anni è in pianta stabile in Premier League.

Dopo essere cresciuto nelle giovanili del club londinese, l’ivoriano nel 2013 passa al Manchester United. Nei Red Devils, nonostante il forte appoggio di Sir Alex Ferguson, non riesce a trovare la sua dimensione cominciando una girandola di prestiti che lo riporta da dove era arrivato: al Crystal Palace. A Londra, in un club come il Palace libero da grandi pressioni, si sente a casa e ritrova il vecchio smalto che aveva convinto lo United a comprarlo. Il Crystal Palace quando ha Zaha in campo è un’altra squadra e i freddi numeri lo confermano: dal Gennaio 2017 l’ivoriano ha saltato 15 partite e in questi match, le aquile di Londra hanno totalizzato solo 6 punti su 45 disponibili.

Dalle voci che filtrano, Zaha sembrava intenzionato ad accettare l’offerta dei Toffees ma la dura opposizione di società e allenatore lo avrebbero convinto a rimanere. Il futuro è incerto e forse sarà lontano dalle Eagles, ma il presente si chiama Crystal Palace: una piccola squadra in cerca di riscatto che pende dalle giocate del suo leader.

Fonte immagine di copertina: profilo Instagram del giocatore

Lascia un commento

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Altro in Calcio Internazionale