Connect with us
Zanetti ricorda Mihajlovic: "Diversi di carattere, ma ci piaceva molto stare insieme"

Flash News

Zanetti ricorda Mihajlovic: “Diversi di carattere, ma ci piaceva molto stare insieme”

Pubblicato

:

Sinisa Mihajlovic

Il vicepresidente dell’Inter e storica bandiera del club, Javier Zanetti è intervenuto a La Gazzetta dello Sport per ricordare Sinisa Mihajlovic: “La prima volta che ho incontrato Sinisa è stato per un  Inter-Sampdoria, io lo conoscevo già per quanto aveva fatto vedere alla Stella Rossa. All’Inter faceva le sfide a chi calciava meglio le punizioni prima Recoba, poi Veron”.

Il Pupi si è soffermato soprattutto per quanto riguarda l’animo del serbo: “Prima di conoscerlo bene pensavo che fosse un uomo di grande personalità e un lottatore, non mollava mai. Nello spogliatoio era molto generoso, gli piaceva scherzare e fare gruppo, trasmetteva sempre positività. Avere gente così nello spogliatoio alzava il livello del gruppo. Nonostante fossimo molto diversi caratterialmente, stare insieme ci piaceva moltissimo, non diceva mai una parola senza che essa non avesse avuto senso. Inoltre, ci accumunava la voglia di vincere, col suo arrivo in nerazzurro abbiamo aperto un ciclo vincente”.

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Flash News

Inter, Marotta spiega il motivo del “sacrificio” di Spalletti

Pubblicato

:

Bergvall

Presente a un evento all’università Luiss Beppe Marotta ha svelato varie curiosità circa alcune esperienze maturate nel corso della propria carriera. Tra i vari aneddoti, l’attuale amministratore delegato dell’Inter, si è soffermato sulla genesi dei cicli vincenti della Juventus e della squadra nerazzurra. Dalla rivoluzione bianconera con la scelta di Antonio Conte come allenatore a quella vissuta con la dirigenza dell’Inter: di seguito, tutte le dichiarazioni di Marotta.

MAROTTA: “NEL 2019 SACRIFICAI SPALLETTI PER ARRIVARE A CONTE”

INTER – “Nel 2019 appena arrivato all’Inter sacrificai una figura come quella di Luciano Spalletti, che ritengo un bravo allenatore, ma che faceva parte del presente e del passato. La cultura che c’era non era vincente e ho sacrificato un allenatore come lui per arrivare a Conte che conoscevo bene e che ci ha portato a vincere lo Scudetto al secondo anno”.

JUVENTUS – “Quando nel 2010 arrivai alla Juventus i risultati non c’erano, dovetti procedere a una rivoluzione. Ho cambiato tutti i ruoli: dalla comunicazione ai magazzinieri. Avevamo anche in squadra una fila di campioni del mondo, ad esempio Camoranesi era nella lista di quelli che volevo mandare via, ma ero imbarazzato nel farlo. Per questo lo chiamai nel mio ufficio e gli chiesi cosa avrebbe fatto al posto mio. Lui mi rispose ‘mandare via me e tanti altri’. Ecco bisogna avere la forza di cambiare quando serve per arrivare a vincere”.

Continua a leggere

Europa League

UFFICIALE – Sporting-Atalanta si gioca mercoledì 6: risolta l’empasse del calendario

Pubblicato

:

Sporting-Atalanta

Sporting Lisbona-Atalanta, andata degli ottavi di Europa League, si giocherà mercoledì 6 marzo e non martedì 5 come inizialmente paventato. La conferma ufficiale arriva direttamente dall’UEFA, che ha stilato il calendario delle partite dopo il sorteggio odierno.

Lo spostamento dal giovedì classico al giorno prima si deve al fatto che giovedì 7, a Lisbona, è in programma anche Benfica-Rangers, altro ottavo di Europa League. Due partite nello stesso giorno, nella stessa città, sarebbe dunque stato impossibile.

Lo spostamento a mercoledì 6 e non a martedì 5 risolve anche l’empasse del calendario. L’anticipo a martedì 5 infatti avrebbe reso necessario anche l’anticipo della partita di campionato dei nerazzurri. Atalanta-Bologna, attualmente in programma domenica 3 alle ore 18:00, in tal caso sarebbe dovuto essere spostata al sabato, ovvero appena 72 ore o meno da Inter-Atalanta, recupero della 21ª giornata in programma mercoledì prossimo.

Il calendario sarebbe stato dunque difficilmente sostenibile per la Dea e, vista anche la difficoltà a provvedere al rinvio di Atalanta-Bologna, dal momento che la squadra di Gasperini è ancora impegnata anche in Coppa Italia, la UEFA ha trovato la soluzione: si gioca mercoledì 6. In questo modo De Ketelaere e compagni avranno il tempo per recuperare da una partita all’altro. Resta comunque un calendario molto impegnativo per i bergamaschi.

Continua a leggere

Flash News

Fagioli partecipa all’incontro pubblico “Lo sport non è azzardo”

Pubblicato

:

Fagioli

Prosegue l’iter terapeutico per Nicolò Fagioli. Il centrocampista della Juventus Nicolò Fagioli quest’oggi parteciperà a un evento pubblico a Condove, una cittadina della Val Di Susa. L’incontro, il cui titolo è “Lo Sport non è azzardo“, si svolgerà insieme al dottore Paolo Jarre e rientra tra gli appuntamenti cui il calciatore dovrà presenziare a causa della squalifica dello scorso ottobre. A riportare la notizia è Giovanni Albanese sul proprio profilo X.

Il computo totale degli incontri ammonta a dieci. A Fagioli, reo di aver commesso alcune azioni illegittime su siti di scommesse illegali, era stata comminata una squalifica di dodici mesi. L’evento odierno va ad inserirsi nell’agenda delle riunioni previste ai fini dei cinque mesi commutativi in prescrizione alternative.

I NUMERI DI FAGIOLI

Nicolò Fagioli è ai box, a causa della squalifica per scommesse, dallo scorso ottobre. In questa stagione, con la maglia della Juventus, il classe 2001 ha racimolato sei presenze e un assist. Il rientro sul rettangolo di gioco dovrebbe essere previsto per l’ultima partita di campionato, in occasione della sfida contro il Monza.

Nel frattempo il centrocampista bianconero, che dopo aver ricevuto la squalifica ha anche rinnovato il contratto fino al 2028, continua ad allenarsi con la squadra alla Continassa.

Continua a leggere

Flash News

Liverani pre Salernitana-Monza: “Nessuno recuperato ma obbligatorio vincere”

Pubblicato

:

salernitana

Un Fabio Liverani senza paura prima di Salernitana-Monza. Il mister si è soffermato su diversi punti e ha fatto un riassunto di quelli che sono riusciti a recuperare e quelli che invece dovranno stare ancora ai box per ancora qualche giorno. Domani alle 18, sarà il Monza la squadra da affrontare all’Arechi. A Salerno parrebbe sia pronto un altro sold-out da parte del pubblico casalingo che nonostante l’ultimo posto ci crede!

LE PAROLE DI LIVERANI PRE SALERNITANA-MONZA 

SITUAZIONE ATTUALE – “Abbiamo ancora delle incognite sui ruoli, non abbiamo recuperato nessuno anche se siamo sulla buona strada. Qualcuno è sulla buona strada. Dal primo giorno che sono arrivato ho detto che era il giorno zero, quindi tutti hanno l’opportunità. Boateng ha dovuto giocare senza allenarsi. Anche oggi ci troviamo nella stessa condizione. Quando sei in emergenza hai la necessità di condizioni diverse. Io credo sia giusto concentrarsi sulla fame. Pian piano ci stiamo mettendo dentro dei concetti tecnico-tattici”.

SUL MONZA – “Oggi siamo nella condizione in cui dobbiamo pensare che Monza sia l’unica partita che abbiamo, non si può  pensare alle classifiche. Si deve solo pensare alle condizioni per vincerle. Le gare che mancano possono sembrare poche, per me sono un terzo del campionato”.

INCARICO ACCETTATO SENZA TIMORE – “Forse quasi nessuno avrebbe accettato questo incarico con un esordio a Milano dopo quattro giorni. Quello che volevo è far conoscere ai giocatori che persona sono, arrivare a loro prima di arrivare al calciatore. Tifosi? Dal primo giorno in cui sono arrivato ho percepito il loro amore, a maggior ragione se domani saranno 20mila”.

 

Continua a leggere

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969