Connect with us
Zaniolo, niente Europeo. Il padre: "Non l'ha presa bene ma ci vuole tempo..."

Flash News

Zaniolo, niente Europeo. Il padre: “Non l’ha presa bene ma ci vuole tempo…”

Pubblicato

:

12 gennaio, Roma-Juventus, scontro importantissimo per ambedue le squadre che, fatalità, vedranno un infortunio grave per parte.

Il primo ad uscire in pessime condizioni dall’Olimpico è Merih Demiral in seguito ad una brutta caduta; poco dopo sempre nella prima frazione, toccherà la medesima sorte a Nicolò Zaniolo che per crescita e potenzialità sembrava poter essere davvero rilevante per le sorti dell’Italia nell’Europeo 2020. Il padre, a distanza di oltre un mese e mezzo, torna a commentare l’acccaduto:

Il recupero di Nicolò procede molte bene, ma è sempre meglio andare con i piedi di piombo con questo tipo di infortunio. Meglio un mese di recupero in più che in meno. Nicolò non ha preso benissimo la possibilità di non andare all’Europeo, adesso però ha metabolizzato l’idea di non andarci… Il suo pensiero adesso è quello di tornare allo stesso livello di prima. La Roma poi avrà la decisione finale sulla possibilità di Nicolò di andare all’Europeo. Anche Roberto Mancini ha preso in considerazione l’idea di non averlo per la competizione. Ci vorrà del tempo per rivedere il vero Zaniolo…

Le condizioni del campo da gioco? Il campo era in perfette condizioni, mi ha detto che ha sentito la fitta quando ha cambiato direzione. Prima del contrasto con De Ligt. Quella settimana, però, non si era mai allenato per un problema proprio a quel ginocchio.

Il bacio alla maglia? Non era per fare scena, lui prova amore per questa maglia. Lui voleva baciarla perché è legato a questi colori, è legato alla Roma.

Gli insulti dei laziali? Per lui devono essere una medaglia! Li ha presi in modo positivo. Lui è romanista. In campo Nicolò ha una maturità incredibile, invece fuori dal campo è ancora un bimbo! Ha una doppia personalità!”.

(Fonte immagine: foto d’archivio)

 

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Flash News

Lecce, Baschirotto in dubbio contro l’Inter

Pubblicato

:

Baschirotto

Il Lecce guidato da Roberto D’Aversa si prepara per una sfida importantissima contro l’Inter. I salentini vogliono provare a trovare punti importanti per la salvezza ma davanti a loro si presenterà un’Inter praticamente imbattibile. Il Lecce ha abituato il proprio pubblico a grandi imprese proprio quando meno ce lo si aspettava. D’Aversa avrà a disposizione praticamente tutta la rosa e rimane da sciogliere il dubbio su Baschirotto.

LECCE-INTER: DUBBIO BASCHIROTTO 

Si tratta di uno stato influenzale, quello che ha lasciato ai box nella giornata di oggi il difensore del Lecce. Baschirotto proverà a recuperare in vista della partita con l’Inter e della rifinitura di domani, dove D’Aversa scioglierà gli ultimi dubbi prima di una delle partite più importanti della stagione leccese. La rifinitura sarà aperta al pubblico dalle 16.45 al Via Del Mare nella giornata di sabato. Di seguito le probabili formazioni per la sfida di domenica pomeriggio:

LECCE (4-3-3): Falcone; Gendrey, Baschirotto, Touba, Gallo; Kaba, Ramadani, Rafia; Almqvist, Krstovic, Banda. All: Roberto D’Aversa.

INTER (3-5-2): Audero; Bisseck, De Vrij, Carlos Augusto; Dumfries, Barella, Calhanoglu, Frattesi, Dimarco; Arnautovic, Lautaro Martinez. All: Simone Inzaghi

Al momento il Lecce si trova tredicesimo ma solo a +4 punti dalla zona salvezza, il match contro i milanesi potrebbe pesare parecchio su tutta la stagione.

Continua a leggere

Flash News

Inzaghi cambia per la sfida contro il Lecce: fuori un titolarissimo

Pubblicato

:

Ufficiale Audero

Per la sfida contro il Lecce di scena al Via del Mare, domenica 25 febbraio alle ore 18, non troveremo a difendere i pali dell’Inter, Yann Sommer. 

Il portiere svizzero non sarà presente nella sfida valevole per la 26° giornata del campionato di Serie A 23/24 perchè influenzato. Potrebbe essere una perdita importante per l’Inter. Ma allo stesso tempo, potrebbe essere anche un’occasione per poter rifiatare in vista dei prossimi impegni più difficili. Anche perchè i nerazzurri per la situazione in classifica in cui si trovano possono anche fare turnover.

Quindi Simone Inzaghi darà spazio al secondo portiere nerazzurro, Emil Audero. Il portiere ex Sampdoria, in questa stagione, la sua prima con il Biscione, finora, non ha disputato nessuna partita di campionato. Il portiere classe 1997 di scuola Juventus ha giocato finora solo 1 partita in Champions League (nella sfida di ritorno contro il Benfica, valevole per la 5° giornata della fase a gironi conclusasi 3-3), e solo 1 partita in Coppa Italia, ossia l’ottavo di finale perso dai nerazzurri contro il Bologna per 1-2 dopo i tempi supplementari.

Finora Audero ha giocato 164 partite in Serie A. 163 con la Sampdoria, ed una con la Juventus. In queste 164 partite ha subito 253 reti ed ha mantenuto la rete inviolata ben 36 volte.

 

Continua a leggere

Flash News

Cioffi su Pereyra: “Lo recuperiamo per la Salernitana”

Pubblicato

:

udinese

Domani alle ore 20:45 si giocherà allo Stadio Marassi, la sfida Genoa-Udinese, valevole per la 26° giornata del campionato di Serie A 2023/24. 

Da pochi minuti si è conclusa la conferenza stampa di vigilia di Gabriele Cioffi, allenatore dell’Udinese. 

LE DICHIARAZIONI

ATTEGGIAMENTO – “Sono d’accordo, pretendiamo di più nonostante l’andamento dei risultati sia positivo, pretendiamo di più perché sappiamo di avere un potenziale più grande. Per quanto riguarda Lucca quando sai dell’importanza della gara e hai 200 gare in A reagisci in un modo, ha provato un po’ di frustrazione perchè non riusciva a incidere, ma mi aspetto una bella partita contro il Genoa. Ho chiesto a Success se se la sentiva di entrare, non se l’è sentita perchè ha avuto un problema al flessore. Però è sbagliato prendere a capro espiatorio un singolo, siamo consapevoli di poter crescere tutti”.

PEREYRA E KAMARA- “Lo recuperiamo per la Salernitana, lo vedo quinto, mezzala, seconda punta, punta, play e anche portiere. Vedo un giocatore che voglio in campo. Kamara intanto è recuperato“.

EBOSELE – “Secondo me Festy è un giocatore dal grande potenziale, che però tante volte quando gioca a destra va a infognarsi da solo se non trova lo spazio. L’ho messo quindi sul lato sinistro perchè ha un bel cross di mancino e se non trova sbocchi può dare palla con il destro. Volevo poi portare fuori Augello con il palleggio. “.

SQUADRA FISICA – “Può essere un po’ limitante, ma va preso quanto di buono c’è nelle parole altrui. Essere fisici non vuol dire non giocare a calcio.”

DEULOFEU “Sono molto vicino a Gerard e continuerò ad esserlo perchè è una persona speciale, nella mia prima avventura da tecnico è stato un elemento trascinante. Lo chiamo, gli devo ancora la famosa pizza che avevamo scommesso (ride ndr). Campione si era, campioni si resta, l’infortunio avrà dura ad avere la meglio, è ragazzo intelligente e motivato, ne parleremo tra tre quattro anni per un suo ritiro”.

GENOA – “E’ giocatore che ti porta a spasso e poi ti punta, sappiamo che è una delle loro punte di diamante come Retegui, sono convinto che faremo una grande partita. Ci sono due modi per approcciare l’avversario in più che è Marassi, una è farsela nei pantaloni, l’altra è affrontare la gara a testa alta. Penso che il Genoa ci rispetterà tanto perchè abbiamo margini di crescita, ultimamente nonostante i tanti finali da amaro in bocca abbiamo reagito e trovato tanti punti di forza in cui possiamo crescere e ci spinge a scendere in allenamento con rabbia e voglia come ho visto”.

PUNTI PERSI – “Mi daranno fastidio i punti che non faremo da qui in avanti, ma credo siamo sulla strada giusta per fare punti”.

Continua a leggere

Flash News

Di Francesco in conferenza: “Bisogna sempre migliorarsi, la Juve è in difficoltà…”

Pubblicato

:

Di Francesco Inter-Frosinone

A due giorni dalla sfida contro la Juventus, di scena allo Juventus Stadium domenica alle ore 12:30, ha parlato in conferenza stampa l’allenatore del Frosinone, Eusebio Di Francesco. 

La sua conferenza si è conclusa da pochi minuti.

LE DICHIARAZIONI

ROMA – “Questo non saprei dirlo, sicuramente con la Roma abbiamo fatto un grande primo tempo. Quando si gioca con grande squadra, ma anche con le medie non si può pensare di poter dominare per 70-80 minuti, capita anche alle grandi. La differenza sta nel concretizzare quando capitano le occasioni. Dobbiamo comunque sempre imparare a difendere meglio, anche se con la Roma abbiamo dato poche possibilità di essere pericolosa. Non so se a Torino basterà la bella prestazione, sicuramente dovrà girare dalla parte giusta e noi dovremo essere cinici”

FASE REALIZZATIVA – “Rispetto alle squadre che lottano per retrocedere, abbiamo fatto tanti gol. Nelle ultime due giornate ci siamo un po’ fermati realizzando solo un gol ma abbiamo creato tanto pericoli. Ora prevale anche l’aspetto psicologico più che tecnico. Detto questo dobbiamo partire sempre da una grande difensiva per poter pensare di offendere bene”. 

TURATI – “Ho sempre creato competitività tra i calciatori, lui è un leader ma ogni valutazione sui singoli viene fatta in base a quello che vedo durante la settimana”

JUVENTUS – “Abbiamo delle difficoltà ma anche loro. Hanno fatto un grande percorso finora, ora stanno avendo delle difficoltà mi auguro che le avranno per un’altra giornata”

SQUADRA – “Bisogna sempre migliorarsi, fa parte del lavoro. L’ho visti allenarsi bene, poi chiaro che le gare non sempre vanno bene. Fa tutto parte della crescita. Siamo arrivati tutti con la voglia di voler rispondere alle difficoltà e negli allenamenti ho visto grande voglia. Mi sono stufato dei complimenti, preferisco che mi iniziano a dire di aver giocato male ma di aver vinto”.

TIFOSI – “I tifosi sono stati splendidi e i ragazzi li hanno ringraziati a fine gara. Credo che i tifosi riconoscano a questi ragazzi l’impegno. Forse a volte c’è stato qualche atteggiamento non giusto ma fa parte del percorso. I nostri tifosi li ringrazierò sempre, sono orgoglioso di averli e spero di regalargli la soddisfazione della salvezza”

VALERI E ZORTEA “Valeri sta crescendo tanto perchè mette sempre più minuti nelle gambe. Ha grandi potenzialità, è un giocatore predisposto ad offendere, deve migliorare in fase difensiva. Zortea sta bene, è pronto anche per giocare dal primo minuto”

 

Continua a leggere

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969